Comuni

San Vitaliano, comincia la nuova consiliatura: Linee Programmatiche e nomina assessori

San Vitaliano, 28 Giugno – Al primo Consiglio comunale, straordinario, svoltosi ieri sera nell’Aula consiliare gremita, il sindaco Raimo ha pronunciato il giuramento di lealtà alla Costituzione repubblicana. Dopo il voto del 10 Giugno comincia  la nuova consiliatura che resterà in carica fino al 2023.

Per il governo comunale e la realizzazione delle Linee Programmatiche stabilite, il Primo cittadino si avvarrà della collaborazione di quattro (molto giovani assessori, una novità!) con “delega delle funzioni/compiti”, i quali costituiscono la Giunta comunale: L. Russo (lavori pubblici e commercio), V. Sasso (ambiente, decoro urbano e sicurezza), R.Sanges (politiche sociali e solidali, famiglia ed edilizia popolare, legge 219), I. Mascia (scuola, comportamenti civici e polizia urbana); la Mascia è stata nominata vice-sindaco.

Raimo invece mantiene le competenze relative a bilancio, finanze, tasse locali, appalti pubblici, legale/contenzioso, consulenze, Statuto e Identità locale. Si può dedurre, conosciuti i nomi dei “nuovi ministri” e pescati nella memoria i voti di preferenza conseguiti da ciascuno di essi, che gli stessi sono stati nominati in base al criterio del radicamento sociale individuale.

Le Linee programmatiche stabilite dal sindaco, che lo impegneranno duramente per i futuri cinque anni, rimarcano le differenze col passato nel segno della positiva discontinuità.Priorità assoluta alla riconquista del Decoro Urbano, dell’istruzione pubblica, dei comportamenti civici dei cittadini, della socialità, della vivacità del centro storico e della vivibilità di Via Nazionale, della viabilità, dell’ ambiente e della sicurezza e, perciò, della rinascita del nostro paese.

Una “poco convenzionale”, certamente interessante novità, è racchiusa in una dichiarazione del sindaco il quale, dice, “metterà costantemente  alla prova i suoi assessori” per il lavoro che svolgeranno nel corso del primo anno di mandato. Nel caso, non augurabile che non dovessero arrivare risultati tangibili e apprezzabili, continua,  provvederà a sostituzioni e nuove nomine, a norma del nostro Statuto comunale.

Nelle prossime settimane il sindaco provvederà ad assegnare compiti formali a tutti gli altri consiglieri. Si  dovranno individuare il capo gruppo consiliare e le commissioni consultive, se necessarie.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *