Attualita'

Salvini, stavolta la ramanzina la fa Michela Murgia

Napoli 18 Aprile – Da tutti riconosciuto come uno dei ministri più social ( e anche più seguito ) della legislazione attuale, Matteo Salvini oggi è stato protagonista di un confronto ( fatto apposta per criticarlo ) da parte della scrittrice Michela Murgia, venuta alla ribalta dopo anni di sacrifici.

Non è nuovo il ministro degli interni a situazioni del genere. Basti pensare al suo viaggio in Israele dove le sue gaffe si sono internazionalizzate e al casa Spataro, dove la goffaggine e l’incoerenza furono criticati a lungo, anche dalla massime cariche di sicurezza.

Stavolta dopo qualche provocazione online “intellettuale radical chic e snob “ nei confronti della scrittrice, quest’ultima ha fatto un confronto corposo tra i loro curriculum. Evidenzia semmai paura di tutte le volte che Salvini ha vissuto di rendita di politica e di quanto abbia avuto una vita agiata senza mai avere bisogno di lavorare. Infatti dal suo curriculum sono venuti fuori tutti i lavori che ha svolto la Murgia, da insegnante a portiere notturno, da cameriera a centralinista di un call center. Tutti lavori utili per pagarsi gli studi. Mentre fiore all’occhiello del curriculum di Salvini sono stati gli insulti ricevuti al parlamento europeo ( il famoso “ fannullone” ) e i 49 milioni spariti della Lega ( durante gli anni in cui lui ha ricoperto ruoli dirigenziali ) e che poi verranno restituiti in comodissime rate.

Insomma mai un ministro ha creato tanto scalpore per strafalcioni, mala-informazione e fake news.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print