Politica

Salta il Question Time sui lavoratori del depuratore di Boscofangone, Saiello (M5S):”Non si tutelano i lavoratori”

Napoli, 3 Novembre – “Il 6 novembre l’impianto di depurazione di Marigliano passerà a gestione Gori. I circa 50 lavoratori che prestano servizio sull’impianto da anni, temono che la procedura messa in atto tra regione e Gori vada a violare la stessa legge regionale”. A denunciarlo è il Consigliere regionale del MoVimento 5 stelle Gennaro Saiello. “L’iter seguito da questa Giunta partirà dai licenziamenti degli stessi lavoratori che saranno riassunti ex-novo dalla Gori.

Questa procedura metterà a serio rischio tutti i diritti che in questi anni sono stati maturati dagli stessi lavoratori. Per questa ragione insieme alla consigliera Maria Muscarà avevamo presentato una interrogazione a risposta orale calendarizzata per il Question Time di oggi – continua Saiello – Stranamente il Vicepresidente Bonavitacola che solitamente viene delegato anche dagli Assessori assenti a rispondere dei quesiti più disparati, pur essendo presente oggi ha scelto di tacere. Altra anomalia che costatiamo è che la firma dell’accordo avvenuta il 12 ottobre scorso per la trattativa di passaggio di cantiere è stata discussa con sigle sindacali che in realtà non rappresentano la base dei lavoratori. Il sindacato locale non è stato contattato e questo testimonia che esiste un problema di rappresentanza”. “La nostra non è demagogia politica, a chiederlo sono i lavoratori” – conclude Saiello.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa