Magazine

Salerno, quattro mani tra Gustavo Milione e Crescenzo Scotti a “Via Porto Bistrot”

Salerno, 27 Marzo – Gli chef, ovvero i cuochi, sin da ragazzini fanno una vita diversa… isolata, dove come amici, oltre alle padelle ed i fornelli, hanno i loro stessi colleghi.

Ed è proprio all’insegna dell’amicizia e della buona cucina che il prossimo 28 marzo si terrà il #4mani tra Gustavo Milione, chef resident del ristorante “Via Porto Bistro”, ed Crescenzo Scotti, attuale chef del “Borgo Sant’Andrea” di Amalfi (NA) e già stella Michelin presso “Il Cappero” di Vulcano (ME).

Col quattro mani di giovedì 28 il ristorante dei fratelli Mario e Rossella Salvati vuole iniziare un ciclo di serate dove l’alta cucina, quelle delle stelle Michelin, arriverà a Salerno direttamente dalle cucine del loro ristorantino.

“La mia intenzione –afferma determinato Mario Salvati è quella di offrire ai nostri clienti la possibilità di provare l’arte degli chef più importanti della Campania e non.

Io e mia sorella abbiamo pensato – prosegue Mario – di arricchire una, due volte al mese l’offerta del nostro ristorante con delle serate a quattro mani, dove al nostro Gustavo affiancheremo un altro chef, in genere uno stellato”

Commosso è, invece, il commento di Milione che non sta più nei suoi panni. “Cucinare per una sera con un maestro come Crescenzo – esordisce lo chef di Via Porto – mi regala profonda gioia.

Io non amo parlare – continua Gustavo Milione ma devo dire che non posso che ringraziare la mia proprietà e quella del ‘Borgo Sant’Andrea di avermi regalato la possibilità di cucinare insieme con Crescenzo”.

 

“La serata di giovedì – interviene il già stellato Crescenzo Scottimi piace moltissimo in quanto mi è stata proposta da un amico che stimo.

Non si tratterà del solito quattro mani, fidatevi noi ci divertiremo”.

 

 

MENU

Antipasti

La mia pizza montanara con burrata, crudo di gambero rosso al lime e seppia (Crescenzo SCOTTI)

(in abbinamento verranno servite le bollicine Oro Spumante Brut” della azienda vinicola “Cavalier Pepe”)

Cappuccino d’Astice con crema di patate al latte e polvere di nero di seppia (Crescenzo SCOTTI)

(in abbinamento verrà servito il bianco Bianco di Bellona – Irpinia Coda di Volpe doc” della azienda vinicola “Cavalier Pepe”)

Primi piatti

‘Ndunderi fatti in casa, calamari, pomodorini del piennolo gialli e rossi, crema di baccalà (Gustavo MILIONE)

(in abbinamento verrà servito il Refiano – Fiano di Avellino docg” della azienda vinicola “Cavalier Pepe”)

Risotto di pasta, salsiccia, friarielli e canapaccio di bufala affumicato (Crescenzo SCOTTI)

(in abbinamento verrà servito il Refiano – Fiano di Avellino docg” della azienda vinicola “Cavalier Pepe”)

 

Secondo piatto

Baccalà in crosta di maiale nero casertano, brooccoli e tartufo nero irpino  (Gustavo MILIONE)

(in abbinamento verrà servito il Grancare – Greco di Tufo Riserva Docg” della azienda vinicola “Cavalier Pepe”)

Pre-Dessert

Finto pomodoro di bufala affumicato, crinale al caffè e gel di lampone (Crescenzo SCOTTI)

(in abbinamento verrà servito il Chicco d’Oro – Fiano Passito” della azienda vinicola “Cavalier Pepe”)

Dolce

Sfera di cioccolato bianco, dodolata di pera cotta, crumble salato e meringa fiammante (Gustavo MILIONE)

(in abbinamento verrà servito il Chicco d’Oro – Fiano Passito” della azienda vinicola “Cavalier Pepe”)

Da informazioni “segrete” pare che il menu non termini con il dolce, in quanto gli chef vorranno regalare una sorpresa finale ai fortunati clienti… forse uno #spaghettoaglioolioepeperoncino come secondo dolce?

Partner unico della serata sarà l’azienda vinicola Cavalier Pepe che con i suoi vini accompagnerà tutta la cena.

 

 

EURO 55 a persona

(compresi acqua, vini e distillati)

 

INFO E PRENOTAZIONI

VIA PORTO BISTROT

Via Porto n° 5/7

84121 – Salerno

Tel.: 089235471

www.viaporto.it

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print