Comuni

Salerno, Premio “Campania anima ‘e core”. Peppino Di Capri:”La Campania è meraviglia e accoglienza”

Peppino Di Capri: “Io porto con me, soprattutto nei viaggi all’estero questo mondo meraviglioso nei momenti anche di tristezza per la lontananza, riesco ad immaginarmi in questo scenario e  a superare i momenti di crisi e a godere di queste meraviglie tra Capri, Ischia, Procida. Viva la Campania!”. Vessicchio: ” La Costiera Amalfitana è il simbolo di un’intera comunità”. Scudieri: “Ad esempio la Costiera Amalfitana, famosa nel mondo, rappresenta per me emozione, questo scrigno di meraviglie. L’Italia non può prescindere da questa sorte di fatale attrazione che tutto il Mondo ha nei confronti della nostra Nazione, delle bellezze, delle tradizioni, della cultura, della storia”.  

 

Salerno, 20 Novembre –  “La Campania non ha bisogno di presentazione. Abbiamo di tutto e chi vuole sa dove siamo, cosa siamo, sa cosa siamo in grado di offrire, sappiamo accogliere. Aspettiamo tutti da tutti i Paesi del mondo e dunque veniteci a trovare. Io porto con me, soprattutto nei viaggi all’estero questo mondo meraviglioso nei momenti anche di tristezza per la lontananza, riesco ad immaginarmi in questo scenario e  a superare i momenti di crisi e a godere di queste meraviglie tra Capri, Ischia, Procida, senza nulla togliere alla Costiera Amalfitana. Viva la Campania!”. Lo ha affermato Peppino Di Capri fermandosi con la stampa a margine del Premio “Campania anima ‘e core”, nell’ambito della Prima Conferenza Programmatica di tutti i Distretti Turistici della Campania, ancora in corso a Salerno. Di Capri è stato accolto dal calore della gente.

Evidenziato anche il modello targato Costiera Amalfitana.“La Costiera Amalfitana è il simbolo di un’intera comunità – ha dichiarato il maestro Beppe Vessicchio – perché nel mondo abbiamo simbolicamente delle realtà rappresentabili attraverso il cibo, il suono. La Costiera è sicuramente il bello del rapporto tra la terra ed il mare” .

Dunque l’Italia tutta è il regno della bellezza e la Campania ne rappresenta una fetta davvero importante.“L’Italia non può prescindere da questa sorte di fatale attrazione che tutto il Mondo ha nei confronti della nostra Nazione, delle bellezze, delle tradizioni, della cultura, della storia – ha dichiarato l’imprenditore, Paolo Scudieri, Presidente della Adler Pelzer Group, ma conosciuto anche per aver fondato Eccellenze Campane – poco prima di ricevere il Premio “Campania anema ‘e core” – e quindi bisogna essere al passo con i tempi, saper ricevere ed organizzare i flussi turistici. Ad esempio la Costiera Amalfitana, famosa nel mondo, rappresenta per me emozione, questo scrigno di meraviglie. Noi forse che la vediamo tutti i giorni non sappiamo neanche tanto apprezzarla ma che da qualunque parte del Mondo, anche in altri luoghi altrettanto belli ma non quanto la Costiera riescono ad interpretare, ad apprezzare e ad amare”. Paolo Scudieri è imprenditore affermato a livello internazionale e ricopre anche altri ruoli di primo piano nell’imprenditoria italiana conosciuta nel mondo.

Tanti i modelli, presenti alla Prima Conferenza Programmatica dei Distretti Turistici della Campania. Ad esempio Pompei e Costiera Amalfitana. “Pompei oggi ha un flusso turistico di ben 4 milioni di turisti l’anno per gli Scavi archeologici e 2,5 milioni per il Santuario – ha affermato Piero Amitrano, sindaco della città di Pompei – ed in occasione della Conferenza Programmatica dei Distretti Turistici della Campania, abbiamo lanciato l’ipotesi di un progetto, capofila Pompei, di sviluppo turistico regionale”.

Modello sostenibilità della Costiera Amalfitana.“A breve installeremo le colonnine per le auto elettriche – ha affermato Donato Di Martino, Direttore della Rete per lo Sviluppo Sostenibile della Costiera Amalfitana, soffermandosi con la stampa – ben 35 lungo i 40 Km della Costiera. La sostenibilità è ormai fondamentale. Nelle scuole abbiamo già sostituito le bottigliette di plastica usa e getta con borracce in tritan, ne abbiamo distribuite ben 5000. E’ un modello di sviluppo sostenibile che parte dal basso, dalle 60 imprese che compongono la Rete la quale rappresenta il braccio operativo del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana formato anche dalle 14 Amministrazioni Comunali. Le azioni nostre non si fermeranno alle colonnine ed alle borracce ma abbiamo già oggi l’app Junker per una migliore raccolta differenziata e proseguiremo il progetto sostenibilità con altri atti concreti ed innovativi”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa