Comuni

Salerno, dipendenti IsoAmbiente da due mesi senza stipendio. Segretario ‘Fiadel’ Rispoli:”Azienda gestita in modo scellerato”

Salerno, 6 Agosto – Dopo il fallimento del 27 luglio sancito dal tribunale di Salerno, gli operatori ecologici dipendenti della IsoAmbiente, società direttamente collegata al Consorzio di Bacino Salerno 2, sono stati collocati in ferie forzate senza nessuna delucidazione circa la retribuzione di stipendi arretrati e il loro futuro lavorativo.

Venti in tutto i lavoratori che non ricevono stipendi da due mesi, a tutti gli effetti sospesi. Angelo Rispoli, segretario provinciale della Fiadel Salerno, ha esordito affermando che sia d’obbligo, da parte di chi ha gestito in questi mesi l’azienda in modo “scellerato”, un atto di responsabilità. Continuando il segretario ha riferito: “ I debiti aumentano quotidianamente. Gli ex 90 lavoratori ora in forza alla Salerno Pulita avanzano quattordicesima 2018, tredicesima 2018, ferie non godute, metà stipendio del mese di luglio e il Tfr. Parliamo di una cifra che supera il milione di euro. Vorremmo capire quale ruolo vogliono giocare le istituzioni in questa partita che al momento vede in perdenza solo gli operai. Dall’Ente d’Ambito e dal management del Consorzio ci aspettiamo un atteggiamento diverso da quello visto in questi mesi”.

image_pdfimage_print

Grande passione per la politica, vicino all’attualità, cerco sempre di offrire al lettore un prodotto quanto più oggettivo possibile e nella forma migliore. L’informazione prima di tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *