Comuni

Roghi di cassonetti in sequenza nel cuore di Napoli, almeno tre diversi episodi nella stessa notte

Verdi: “Fenomeno inquietante. Difficile pensare ad una casualità, temiamo possa essere parte di un disegno di chi vuole la città preda dell’emergenza rifiuti”.

 

Napoli, 12 Giugno – “Siamo particolarmente preoccupati in seguito alla denuncia del consigliere municipale Pino De Stasio che ha documentato con tanto di foto i roghi di cassonetti che si sono susseguiti nella notte nel centro di Napoli. Tre diversi episodi, a breve distanza geografica e temporale, che hanno interessato piazza Dante, via Toledo e l’area antistante la Posta Centrale. Purtroppo non è la prima volta che ci troviamo a denunciare fenomeni di questo tipo. Negli ultimi mesi è capitato spesso di assistere a roghi di cassonetti nell’area a ridosso di via Toledo. Un fenomeno molto inquietante che merita di essere chiarito”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalit Salvatore Iodice. “Ci risulta difficile pensare ad una casualità – proseguono Borrelli e Iodice –. Temiamo anzi che possa trattarsi di un disegno ben definito, ordito da chi vuole la città preda dell’emergenza rifiuti. Tali episodi, tra l’altro, contribuiscono ad clima di insicurezza che, dopo una certa ora, investe l’area. Dal lungomare al Museo sono teppisti, malintenzionati e baby gang a farla da padroni”.

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print