Cultura

Roccapiemonte, un premio letterario-giornalistico per ricordare Mons.Mario Vassalluzzo

Roccapiemonte, 5 Marzo – L’Istituto Comprensivo Mons. Mario Vassalluzzo di Roccapiemonte, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Roccapiemonte l’associazione culturale Fedora, l’associazione di promozione sociale Le Philanthrope, l’Assostampa Valle del Sarno , l’Ufficio Comunicazione e il mensile “Insieme” della Diocesi di Nocera-Sarno, ha promosso la prima edizione del premio letterario – giornalistico “Mons. Mario Vassalluzzo” sul tema “La comunicazione significativa”, per ricordare la figura e la testimonianza del grande sacerdote, storico e giornalista Mons. Mario Vassalluzzo, già Vicario Generale della Diocesi di Nocera Sarno, a cinque anni dalla scomparsa avvenuta il 4 marzo 2014.

L’Istituto a lui intitolato , diretto dalla prof.ssa Anna De Simone, promuoverà ogni anno un evento di approfondimento dei poliedrici versanti cui Don Mario ha dedicato la sua vita ed i suoi interessi umani e pastorali.

Il tema scelto quest’anno sarà il filo conduttore del concorso, rivolto alle Scuole secondarie di primo grado del territorio.

Il Concorso, per il 2019, consiste nella creazione di un testo argomentativo che abbia come tema la comunicazione, la sua efficacia e la questione delle fake news, partendo da due affermazioni di Don Mario Vassalluzzo:

<<Io l’attività giornalistica l’ho ritenuta, come quella del sacerdozio, una missione ed un servizio all’uomo che ha il diritto ad un’onesta ed obbiettiva informazione. In questa missione-servizio mi sono tenuto sempre lontano da un certo giornalismo da ‘colpo a sorpresa ‘ o, peggio ancora, di maniera ed ho cercato che la `notizia’, per quanto è possibile alla nostra natura, fosse sempre moralmente buona, quindi vera, intera, onesta, conveniente, libera, recante in sé l’eco del Vangelo, che significa appunto ‘Buona Novella’ >>

Da Mario Vassalluzzo, Strettamente confidenziale, vent’anni anni per l’informazione, Paes Nocera Inferiore 1984, pp. XI-XII

<<Nel settore della comunicazione sociale, ho inteso i mass media, fin dagli anni Sessanta del secolo scorso, come occasione di umanizzazione non solo perché offrono maggiori possibilità di comunicazione e di informazione, ma soprattutto quando siano organizzati e centrati sulla promozione della dignità delle persone e dei popoli, siano espressamente animati dalla carità e siano posti al servizio della verità, del bene e della fraternita. Così essi divengono mezzo e non fine, un aiuto per far crescere la comunione della famiglia umana e l’ethos delle società e uno strumento di promozione dell’universale partecipazione>>

Estratto dalla lettera al Sindaco di Roccapiemonte Andrea Pascarelli, marzo 2014, con la quale Don Mario esprime la volontà che i suoi resti mortali trovino asilo nella terra dell’Apudmontem

Il testo non dovrà superare le quattro cartelle dattiloscritte (ovvero 30 righe per foglio).

Ulteriore documentazione potrà essere reperibile sul sito della scuola all’indirizzo:

https://www.istitutocomprensivoroccapiemonte.edu.it/premio-letterario-giornalistico-mons-mario-vassalluzzo/

Ogni alunno potrà partecipare con un’unica opera in concorso.

Le opere verranno valutate da una Giuria composta da sette membri, presieduta dalla giornalista Luisa Trezza, da un componente dell’associazione Fedora, dal consigliere pro tempore alla Cultura del Comune di Roccapiemonte, dal Dirigente pro tempore dell’Istituto Comprensivo “Mons. M. Vassalluzzo”, dal presidente dell’Assostampa Valle del Sarno Salvatore Campitiello, dal responsabile della comunicazione della Diocesi di Nocera-Sarno Salvatore D’Angelo e dall’avvocato Raffaele Fasolino, Presidente dell’associazione Amici di don Mario.

 

 

Ai vincitori del concorso saranno assegnati i premi di seguito elencati, offerti dagli “Amici di don Mario”:

PRIMO PREMIO: attestato e buono del valore di Euro 150,00 per acquisto libri.

SECONDO PREMIO: attestato e buono del valore di Euro 100,00 per acquisto libri

TERZO PREMIO: attestato e buono del valore di Euro 50,00 per acquisto libri.

La giornata di premiazione del concorso, che avverrà il 30 marzo 2019, vedrà anche l’organizzazione di un convegno di studio sulla figura di Mons. Mario Vassalluzzo sul tema della comunicazione, moderata da Gaetano Fimiani, presidente dell’associazione culturale Fedora.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print