Politica

Rifiuti, l’isola d’Ischia diventa plastic free. A Napoli aggredito un operatore dell’Asia che aveva richiamato un incivile.

Verdi: “Anche gli altri comuni seguano l’esempio. Alcuni incivili considerano le strade come una pattumiera, bisogna punirli duramente”

 

Ischia, 18 Marzo – “I sei comuni dell’isola di Ischia hanno deciso la messa bando dei prodotti monouso alimentari fatti in plastica, tra le principali cause dell’inquinamento del mare. La scelta di rendere l’isola plastic free ha tutto il nostro appoggio. Da tempo chiediamo ai comuni di adottare questa politica. Auspichiamo dunque che anche le altre amministrazioni seguano l’esempio, rendendo la Campania libera dalla plastica. Allo stesso modo ci aspettiamo che le amministrazioni ischitane facciano in modo che l’ordinanza sia rispettata”

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. La buona notizia ha come contraltare l’aggressione subita da un operatore dell’Asia a Napoli, picchiato per aver richiamato un cittadino che stava sversando i rifiuti fuori orario. “Alcuni incivili considerano le strade della città come la loro pattumiera – aggiunge Borrelli -. Questi individui devono essere puniti con sanzioni salatissime. Non bisogna concedere alcuna giustificazione agli incivili che sversano i rifiuti fuori orario o esternamente ai cassonetti. Poi, in questo caso, c’è da colpire duramente l’aggressore sul piano penale. La violenza è sempre ingiustificabile”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print