Comuni

Rassegna Teatrale di Saviano, “I Matt…at(t)ori” di Thomas Mugnano con “Figli e nepute … chelle ch’é fai è tutto perduto”

Saviano, 24 Marzo – Presso il Teatro/Auditorium della città del carnevale, domenica 26 marzo prossimo, alle ore 18:00, si esibirà la compagnia Teatrale “I Matt…at(t)ori” di Thomas Mugnano con l’opera “Figli e nepute …  chelle ch’é fai è tutto perduto”, con la regia Thomas Mugnano, anche autore e attore della commedia.

 

Trattasi della 15a rappresentazione prevista dal cartellone della 13a  edizione della rassegna teatrale di Saviano, dedicata a Carmine Mensorio, personaggio molto amato e ricordato quale mecenate sempre disponibile verso chi gli si rivolgeva.

 

La storia della commedia rappresentata, s’incentra sulla famiglia di Michele Coppeta, personaggio principale in contrasto con i propri figli, buoni solo a “bussare a denaro”. La prima parte è caratterizzata da una comicità  diversificata in tantissime gag esilaranti. Alla improvvisa morte della moglie del Coppeta, i figli dichiarano che non intendono occuparsi del padre, avanzando persino l’ipotesi di rinchiuderlo in un ospizio. Tra rabbiosi e al tempo stesso emozionanti situazioni, il Coppeta pensa di ripudiare i figli ingrati. Ma, sorpresa alla fine, tutto si risolve per il meglio perché il protagonista Michele scopre che … Porta pazienza. Il finale sarà rivelato nella serata dell’atteso evento.

 

La compagnia dei “Matt…At(t)ori” è considerata all’avanguardia nel proscenio del teatro “Amatoriale”. Il suo leader, Thomas Mugnano, opera nel campo artistico è culturale ad ampio raggio, promuovendo un premio letterario “Diciamolo con la poesia”, giunto alla sua 5a edizione con sempre maggiori adesioni e personalizzato da una serata di premiazione seguito da una elegante cena di gala, rigorosamente in giacca e cravatta. Personaggio di prim’ordine nel cabaret, nel 2005 ha vinto il primo premio di “barzellettiere d’Italia” alla trasmissione di Canale 5 “La sai l’ultima?”, condotta allora da Gerry Scotti. Sic e simpliciter!

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa