Comuni

Procura di Napoli apre fascicolo sulla Villa Comunale

Verdi: “Piena fiducia nella magistratura. Tema comune a tutti i parchi della città, occorre discutere anche di manutenzione e riqualificazioni”

 

Napoli, 01 Aprile – “Riponiamo completa fiducia nel lavoro della magistratura. Se saranno appurati comportamenti illeciti occorrerà procedere con la massima severità nei confronti dei responsabili”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini sulla notizia dell’inchiesta della Procura di Napoli sui custodi della Villa Comunale anticipata da “Il Mattino”. “I temi critici della Villa Comunale – proseguono Borrelli e Gaudini – sono comuni a tutti i parchi della città. Purtroppo la mancanza di personale è una criticità che influisce profondamente sulla realtà delle aree verdi cittadine ma chi è al lavoro deve fare il proprio dovere. Al di là della custodia bisogna ragionare seriamente sulla riqualificazione dei parchi e sulla manutenzione per renderli vivibili e decorosi”.

Sulla notizia si è espressa anche la portavoce dei Verdi in Campania Benedetta Sciannimanica: “Era ora si alzasse il velo sulle condizioni della Villa Comunale. Nonostante le sollecitazioni della cittadinanza versa in uno stato di assoluto degrado. Si è creato il ‘lungomare liberato’ per tenere poi l’area verde adiacente in queste condizioni. Le carenze di personale vanno risolte perché la Villa Comunale non merita apparire così. Il degrado ambientale, tra l’altro, produce degrado sociale”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print