Comuni

Pompei, alla vineria “Vincanto” convegno sulla Dieta Mediterranea

Pompei, 17 Marzo – Martedì 13 marzo, nell’esclusiva vineria Vincanto, sita a Pompei, si è svolta una cena – convegno sulla dieta mediterranea. L’evento è stato organizzato e presentato dal titolare del locale Yuri Buono, esperto conoscitore di numerose materie prime ed etichette vinicole esclusive.

A parlarne, esperti del settore come il professor Federico Infascelli, docente ordinario di Nutrizione della Federico II di Napoli; Giovanna Voria, ambasciatrice nel mondo della Dieta Mediterranea; Piero Matarazzo, produttore di olio extravergine di oliva “Cilento DOP”; Giuseppe Pastore, produttore cilentano. Una cena piacevole che ha dato la possibilità ai partecipanti di poter assaggiare quattro presìdi Slow Food del cilentano, presentati in un menù ad hoc, preparato per l’occasione dal proprietario Yuri e dal suo staff: bruschettone con crema di fagioli di Controne e lardo di maiale nero casertano; zuppetta di ceci di Cicerale con rosmarino e olio extravergine di oliva “Cilento DOP“; tagliere di salumi e formaggi artigianali, tra i quali la soppressata di Gioi e il cacioricotta di capra cilentano, accompagnato dal mosto cotto di fichi bianchi del Cilento, noci secche e pane ottenuto dai grani antichi Timilia e Senatore Cappelli; insalata bacolese e finocchi de “L’orto di Carmela”; fichi secchi del Cilento e liquore di Sciuscella.

La cena è stata accompagnata dal Fiano Paestum dell’Azienda Agricola San Giovanni e dal Dellemore (Barbera) di Casebianche; presenti anche i produttori di questi due vini cilentani: Mario Corrado ed Elisabetta Iuorio. La serata ha visto la soddisfazione di tutti gli astanti che hanno apprezzato la qualità delle preparazioni, dove si è coniugato la conoscenza e la valorizzazione di prodotti tipici e la loro versatilità culinaria, perché celebrare la Dieta Mediterranea rappresenta un modo sano di vivere il cibo.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print