Comuni

Pomigliano d’Arco, tradizione e cultura partenopea: il Plesso Siciliano II° Circolo presenta la Festa della Primavera

“Napul’è”: Festa della Primavera. Sabato 1 Giugno ore 9.00\12.00  – Plesso Siciliano II° Circolo Didattico, Pomigliano d’Arco –  D.S. Filomena Favicchio.

 

Pomigliano d’Arco, 30 Maggio – L’immenso patrimonio e la straordinaria tradizione della cultura napoletana, sia culinaria che artistico-musicale, è il tema portante  della tanto attesa Festa della Primavera, l’interessante evento che la scuola dell’Infanzia e della Primaria del Plesso Siciliano II° Circolo di Pomigliano d’Arco, rappresenterà sabato prossimo, primo giugno.

Anche quest’anno, dunque, i bambini del Plesso Siciliano sono pronti a condividere gioie ed emozioni di un lungo percorso di preparazione, nell’evento conclusivo della Festa della Primavera: canti, balli, sketch teatrali, rappresentazioni artistiche, ma anche danze e movimenti ritmici su musiche tipiche napoletane.

“Napul’è” il tema portante dello spettacolo di sabato, protagonisti i bimbi delle sezioni quattro e cinque anni che si esibiranno in canti e balli della tipica tradizione partenopea. Ma l’interessante e variegato spettacolo prevede anche un particolare focus teatrale sul personaggio di “Cerasella”, la giovane ragazza napoletana, approdando poi, gradualmente, attraverso un’armoniosa ed esaltante sintesi di gustose rappresentazioni, nell’affascinante mondo della poesia con la recita di brani tipici della dolce stagione.

“Desideriamo dare un’identità a questo Plesso. – afferma la responsabile del “Siciliano”, Maria Rosaria Pascale –  Per quanto sia una bella scuola, nell’immaginario di molti sembra quasi comunque una scuola “dimenticata”. E’ nostra intenzione far conoscere il Plesso Siciliano per quello che è, e per le potenzialità che ha. Questo è un aspetto a cui tengo in modo particolare. La scuola – puntualizza la Pascale –  è la casa di tutti. Così come si valorizza il Plesso Centrale o si conosce il “Rodari” per la bella Festa dell’Autunno, vorremmo, allo stesso modo, che si conoscesse la Festa della Primavera, peculiare caratteristica di questo Plesso. Il nostro è ovviamente un lavoro di squadra.

La costanza, la trasversalità e la continuità del nostro impegno sono dei valori fondamentali che ogni volta scegliamo, con passione e senso di responsabilità, di mettere al servizio dei nostri bimbi. La scuola dell’Infanzia e della Primaria – prosegue la responsabile del Plesso –  stanno preparando dei laboratori e delle rappresentazioni, in alcune parti danzate e in altre parti recitate. Alla luce del tema portante dell’ultimo evento realizzato dal “Capoluogo”, ossia la “Primavera borbonica”, il Plesso Siciliano, scegliendo come tema “Napoli”, si è adeguato, per continuità, a questo filone che riconosce la valenza delle caratteristiche peculiari della nostra cultura”.

L’evento della Festa della Primavera di sabato, valorizza ed esalta anche il segmento dedicato alla rappresentazione artistica. Particolari saranno le performance dei bambini di tre anni. Una palpitante esaltazione dei tipici colori primaverili, in un vero e proprio laboratorio all’aria aperta, ispirato ai fiori di tullet, con interessanti dinamiche di esperimenti creativi, dove i piccoli pittori in erba, mostreranno ai presenti, la fantasia delle loro opere, frutto della gioiosa creatività del loro piccolo, grande cuore.

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print