Comunicati

Pomigliano d’Arco, trasporto pubblico potenziato e più efficiente e agevolazioni per studenti e over 65. La città accessibile dal centro alla periferia

Da nuove corse nei giorni festivi a mezzi (tutti) dotati di pedane per diversamente abili. Il nuovo corso del trasporto pubblico a Pomigliano è teso a incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici, in tutela dell’ambiente. L’assessore Leonilde Colombrino: «Un’azione fondamentale che avrà benefici a medio e lungo termine». L’assessore Mattia De Cicco (politiche sociali): «Il Comune acquisterà tremila biglietti da consegnare a chi ha più di 65 anni». Il sindaco Lello Russo: «Un altro tassello nel programma della nostra amministrazione che rientra in un quadro d’insieme più ampio e ci vede impegnati, insieme ad altri Comuni, nel progetto della realizzazione di piste ciclabili, grazie a finanziamenti del Ministero dell’Ambiente».

 

Pomigliano d’Arco, 18 Gen. –  Le modifiche richieste all’Eav (Ente Autonomo Volturno srl) dal Comune di Pomigliano d’Arco partiranno da sabato 21 gennaio, dunque itinerari modificati per andare incontro alle esigenze degli utenti dei mezzi pubblici, maggiori servizi di domenica e negli altri giorni festivi, tutti gli autobus in possesso di dotazioni tali da non creare disagi agli utenti diversamente abili. Pronta anche la campagna di comunicazione voluta dall’amministrazione di Pomigliano d’Arco e in particolare dall’assessore Leonilde Colombrino (deleghe all’Ambiente e Città Intelligente), lo slogan è «Vivi Pomigliano con Trasporto».  Da sabato dunque, spostarsi nel territorio di Pomigliano d’Arco senza far ricorso all’auto sarà molto più facile e si potrà contare su un servizio potenziato ed efficiente. Tutti i dettagli e le fermate delle quattro circolari saranno disponibili e consultabili, a partire da domani (giovedì 19 gennaio) sul sito web ufficiale dell’ente http://www.comune.pomiglianodarco.gov.it/, come sulla pagina Facebook (Comune di Pomigliano d’Arco), dove si potranno anche scoprire tutti i vantaggi del trasporto urbano cittadino.

Le quattro distinte circolari, più una dedicata solo alle corse festive, percorrono itinerari che abbracceranno l’intero territorio di Pomigliano d’Arco, dal centro storico alle periferie. L’itinerario della circolare 1 (Azzurra) con capolinea in via Pratola, comprende tutti gli snodi del centro città, da via Roma a via Napoli, da via Vittorio Emanuele a piazza Giovanni Leone, da viale Alfa a via Mazzini. La circolare 2 (Verde) – capolinea Stazione Circumvesuviana – si snoda tra centro e periferia, toccando via Romani, via Cimitero, via San Pietro, via Passariello. La circolare 3 (Gialla) – capolinea Stazione Circum – percorre viale Alfa, via Leopardi, via Pomigliano, via Fornari, via Miccoli. La circolare 4 (Arancione) dal capolinea di via Roma tocca aree periferiche e masserie, da via Principe di Piemonte al Parco Partenope, da via Nazionale a Masseria Chiavettieri. La circolare 5 (Viola) è in servizio solo di domenica e negli altri giorni festivi, con capolinea la Stazione Circumvesuviana, e consente di spostarsi agevolmente dalla periferia al centro e viceversa.

Un decisivo passo in più che si affianca alle agevolazioni insite nello stanziamento regionale di fondi per consentire agli studenti fino ai 26 anni di utilizzare gratuitamente i trasporti pubblici per compiere il tragitto casa/scuola o Università. «Noi abbiamo fatto molto di più – spiega l’assessore Colombrino – e consideriamo la partenza del nuovo servizio di trasporto urbano un passaggio fondamentale i cui effetti benefici si avvertiranno a medio e lungo termine». L’assessore, titolare della delega alla «Città Intelligente», continua: «Una città degna di essere definita tale deve avere un sistema di trasporto urbano efficiente e fruibile da tutti, per consentire agli utenti di spostarsi agevolmente e di rinunciare all’auto per muoversi nella cinta urbana. Solo così possiamo tutelare, tutti insieme, l’ambiente che ci circonda e che i nostri figli e nipoti erediteranno».

«Non posso che complimentarmi con la collega Leonilde Colombrino – aggiunge l’assessore alle politiche sociali, Mattia De Cicco – e sono orgoglioso di annunciare che nessuno dei mezzi in servizio, così come abbiamo preteso, sarà interdetto ai diversamente abili: tutti saranno provvisti di pedane. Così come sono soddisfatto che nel programma ci sia l’acquisto da parte del Comune di tremila biglietti da offrire alla popolazione pomiglianese con più di 65 anni».

«A Pomigliano d’Arco abbiamo ben chiaro il concetto di Smart City – dice il sindaco Lello Russo – e perseguiamo ogni giorno l’obiettivo di ottimizzare e innovare i servizi pubblici per far sì che siano a misura di cittadino. Il nuovo trasporto pubblico va appunto in questa direzione ed è un ulteriore tassello da incastonare in un quadro più ampio e completo che ci vedrà presto, in partenariato con altri Comuni e grazie ad un bando del Ministero dell’Ambiente, dare il via ad un progetto di realizzazione e potenziamento delle piste ciclabili sul territorio».

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print