Comuni

Pollena Trocchia, scuole protagoniste: manifestazione sui diritti dei bambini e sui fuochi d’artificio

Pollena Trocchia, 24 Novembre – Nelle scorse ore a Pollena Trocchia doppio evento con protagoniste le scuole del territorio. All’interno del Progetto Continuità tra le classi V della Scuola primaria e le classi I della Scuola secondaria di primo grado, plesso “Viviani”, gli alunni guidati dalle loro docenti hanno costruito un Albero dei Diritti per celebrare la Giornata mondiale dei diritti dei bambini. «Il diritto alla vita, allo studio, alle amorevoli cure della famiglia, alla casa si riassumono tutti in un unico diritto: quello ad essere felici.

Vivere un’infanzia serena e spensierata è il diritto che ogni bambino del mondo non dovrebbe vedersi mai sottratto» ha detto l’assessore alla pubblica istruzione di Pollena Trocchia, Carmen Filosa, sottolineando come l’evento «è stato un momento di grande emozione per tutti: gli alunni, le docenti dei due ordini di scuola, alle quali va il mio personale ringraziamento per il lavoro e l’impegno profuso, il sindaco Carlo Esposito, gli assessori e i consiglieri comunali presenti, la dirigente scolastica e tutte le componenti del comparto scuola».

Un ringraziamento speciale l’assessore Filosa lo ha rivolto alla professoressa Valeria Langella, per la continuità e il coordinamento fra i diversi ordini di scuola. Sempre al plesso Viviani, ma nelle classi terze, gli alunni hanno inoltre partecipato alla seconda edizione del progetto “Botto e risposta”, promosso dalla sezione locale della Croce Rossa Italiana, con l’obiettivo di prevenire ed evitare danni o lesioni permanenti causati dall’uso improprio dei fuochi d’artificio. Presenti alla manifestazione, tra gli altri, il Comando provinciale dei carabinieri di Napoli – Reparto Operativo Nucleo Investigativo 7° Sezione investigazioni scientifiche, nelle persone del luogotenente Gaetano Savarese e vicebrigadiere Luigi Senatore, specializzati artificieri antisabotaggio, e la tenenza di Cercola nelle persone del tenente Franco Di Gioia e del maresciallo Alessandro Pontillo. «A tutti loro va il mio personale ringraziamento, come pure alla Croce Rossa che si è fatta promotrice dell’evento, alla dirigente scolastica Angela Rosauro e alla vicepreside Rosa Coppola, per la loro disponibilità e l’attenzione verso tali tematiche» ha concluso Carmen Filosa.

«È stato bello vedere gli alunni delle nostre scuole impegnati in attività tanto importanti, quali la riflessione sulla tematica dei diritti che devono essere garantiti a ciascuno di loro e la sensibilizzazione sull’uso dei fuochi d’artificio, utile non soltanto in prossimità delle festività di fine anno, ma più in generale sempre» ha detto il sindaco Carlo Esposito, che con diversi componenti dell’amministrazione comunale ha presenziato ad entrambe le iniziative.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa