Comuni

Pollena Trocchia, giornata di formazione sindacale alla I.P.S.E.O.A. “U. Tognazzi”

Pollena Trocchia, 9 Novembre – Nella bellissima cornice scolastica dell’Istituto Alberghiero “U. Tognazzi” di Pollena Trocchia, si è svolto, giovedì 7 novembre. un importante incontro formativo, promosso dalla Federazione dei Lavoratori della Conoscenza – CGIL di Napoli. Hanno partecipato al consesso i Terminali Associativi della Flc e i componenti della RSU della Flc delle istituzioni scolastiche appartenenti ai Distretti 30, 31, 32, 33 e 34 della Provincia di Napoli. I lavori hanno riguardato la Contrattazione di Scuola ad un anno dal rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro e, specificatamente, le problematiche inerenti alla stessa con l’individuazione delle soluzioni da adottare e i possibili futuri sviluppi.
Ha presentato il corso il Segretario Provinciale Flc Cgil Alberto Ricci, il quale si è soffermato in particolare sul rinnovo del CCNL e delineando in modo esaustivo le iniziative del sindacato. Oltre al Dirigente Sindacale, erano presenti, in veste di relatori, la Prof.ssa Liana Guadagni che ha parlato della funzione della RSU, nonché dell’orientamento all’interno della Contrattazione di Istituto. Poi, la parola è passata alla Prof.ssa Domenica Esposito, la quale ha curato la parte relativa alle assenze ed ai permessi del personale della scuola. La scaletta di programma degli interventi ha riguardato successivamente la Prof.ssa Caterina De Falco, che ha trattato il regolamento della RSU, facendo una panoramica delle fasi della Contrattazione di Istituto. Nonostante fosse una giornata formativa in seno alla Flc Cgil, creata per la RSU e TAS, non è mancata la figura del Dirigente Scolastico, ovvero la Preside dell’I.P.S.E.O.A. “U. Tognazzi” Prof.ssa Sabrina Capasso, con la quale la platea ha potuto costruttivamente interagire in varie occasioni, per dissipare i dubbi che naturalmente sono emersi nel dibattito e correggere i problemi che affiorano inevitabilmente nella Contrattazione di Istituto. La Dirigente Capasso, con la sua umiltà e professionalità ha indubbiamente incantato i tanti intervenuti nel confronto.
Non poteva mancare, in un istituto alberghiero, la presenza di un meraviglioso buffet, offerto dal Dirigente Scolastico. Così i partecipanti alla giornata formativa hanno apprezzato le prelibatezze preparate appunto dagli alunni, coordinati dai loro docenti. A tal riguardo, il Prof. Angelo Parisi ha così dichiarato: “Questo evento è stato curato dagli alunni delle classi terze e quarte, con la supervisione dei loro docenti tecno pratici. L’organizzazione è stata gestita dalla classe di accoglienza turistica. Gli alunni delle classi di cucina si sono adoperati per la realizzazione di un buffet con produzione di rosticceria e pasticceria tipici della tradizione napoletana utilizzando prodotti locali e a km 0. Infine il servizio al buffet e al bar è stato gestito dagli alunni delle classi di sala mettendo in pratica le capacità acquisite con preparazione di caffè, aperitivi, cocktail freschi e spremute d’arancia fatte al momento.”
Dopo la pausa culinaria, i lavori sono proseguiti con l’intervento del Dsga Dott. Emilio Montanino, il quale ha trattato, all’interno della Contrattazione Integrativa, gli aspetti relativi all’organizzazione del lavoro ATA, il fondo unico, i PON e la tutela della salute e della sicurezza della Scuola. Il suo intervento è stato enormemente gradito dai partecipanti, sia per la qualità espressiva del relatore che per la sua esperienza acquisita, prima come assistente amministrativo e poi come Dsga. Ecco le parole del Dott. Montanino: “Si parla spesso di formazione continua che abbia l’obiettivo di sviluppare, rafforzare e sostenere, la RSU nelle logiche contrattuali nel contraddittorio con i lavoratori prima e la parte pubblica poi. Orbene la sperimentazione e l’innovazione avviata all’IPSAR “Tognazzi” penso abbia dato consenso e crescita nelle professionalità valorizzando tale esperienza con la presenza della parte pubblica rappresentata nel caso dal D. S. prof.ssa Capasso quale vera e propria simulazione delle problematiche sorte nella fase contrattuale e che spesso non trova soluzione. Le modalità adottate dai formatori e dalla stessa Dirigente nella trasmissione delle proprie conoscenze arricchite dal confronto tra le parti é scaturita in una forma di sperimentazione (singolo e di gruppo) per guidare verso un successo formativo non tanto e non solo in termini di accumulo di conoscenze, quanto invece di vera e propria formazione della persona. In tale ottica, difatti, é emersa la necessità di un confronto tra le parti sulle proposte sulle soluzioni adottate anche da altri, soprattutto se innovative, dando senza alcun dubbio il risultato di creare quell’occasione fondamentale per riflettere sul proprio lavoro e per contribuire allo sviluppo di una Scuola di Qualità. Una esperienza di sicuro arricchimento e da replicare”.
A completamento dell’intensa giornata, ecco le parole del Segretario Provinciale Flc Cgil Alberto Ricci: “La formazione delle RSU della FLC CGIL dei distretti 30- 31 -32 -33 e parte del 34, è stata svolta attraverso una nuova fase, anche sperimentale, una formula diversa di fare formazione e informazione. Le Rsu insieme ai relatori, che risultano essere anche responsabili di sede esistenti nei territori, si sono trovati consapevoli della condizione che insieme si cresce. La FLC CGIL è da sempre impegnata a difendere ed estendere i diritti fondamentali alla rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori della conoscenza. Divertente, interessante e particolare è stata la presenza al tavolo della Dirigente Scolastica Prof.ssa Sabrina Capasso, a cui va tutta la nostra gratitudine e doverosi sono i ringraziamenti per averci accolto e coccolati con le succulenti preparazioni culinarie preparati dagli studenti dell’istituto”.
Andrea Montanino

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa