Comuni

Pollena Trocchia, Aria di Natale in cultura al “Salotto Donizetti”

Pollena Trocchia, 23 Dicembre – Il 2017 del Salotto Donizetti al Club House Artisti di Pollena Trocchia si conclude con un quarto appuntamento pregno di spettacolo, fra musica, poesia, teatro e cultura storica, come sempre condotto da Carmen Percontra attorno alla quale muovono le loro professionalità gli storici collaboratori tecnici, il fotografo Giuseppe Pelosi, il cameraman e regista televisivo Davide Guida e il tecnico audio e luci Aldo Vecchiotti, per l’occasione coadiuvato da Raffaele Ruotolo. Nel gruppo dei collaboratori il make-up artist Claudio Acone ha curato il trucco di Carmen Percontra. Dopo l’introduzione del Presidente del Club House Artisti Gennaro Nigro, la direttrice artistica e presentatrice Carmen Percontra ha offerto un premio di riconoscenza e amicizia all’artista Mario Todaro, veterano dei piano bar, cantattore, musicista, talent scout, organizzatore di grandi eventi.

Sul palcoscenico dello storico circolo di Pollena Trocchia hanno aperto la scena il gruppo pop-jazz de “I soliti ignoti”, composto da Roby Palomba (voce), Umberto Muto (batteria), Pasquale Rinaldi (basso), Pasquale Cuofano (sax), Francesco Cavatero (chiatarra) e il leader Antonio Esposito (piano elettrico). Dopo un breve, ma emozionalmente intenso, succedersi di tre brani noti del panorama classico e moderno, il gruppo ha accompagnato Enzo Mautone nella interpretazione di “Je so pazzo”, “Napul’è” e “Chiove”, brani storici di Pino Daniele a cui lo stesso Mautone si ispira vocalmente. A seguire un numero di spassoso cabaret, col bravissimo Antonio Filippelli: “La mia famiglia sul divano” è il titolo del monologo, scritto da lui medesimo.

Un momento di teatro è stato consegnato al pubblico dalla forza interpretativa di Elisabetta Mercadante, con il monologo “’A ricunuscenza” di Totò, accompagnato da Carmen Percontra con un tappeto ritmico di tamburo.

Una lirica molto toccante è stata declamata da Maria Nunzia Panico Borrelli (in arte Marynzia): la sua “Preghiera”, da cui è nata anche una canzone musicata e interpretata da Maria Aprile, storico volto canoro del salotto, che poi ha anche cantato i brani “Dint’ ‘a stu mumento”, con il quale ha partecipato al Festival Di Napoli New Generation 2017 e “In concerto”. Maria Aprile insieme all’attore Biagio Gragnaniello hanno parlato del mediometraggio a sfondo sociale “Disinganno” di Davide Guida, nel quale hanno preso parte in ruolo da protagonisti in partecipazione straordinaria.

Nell’ambito della sua rubrica a sfondo storico “Lo sapevate che…” Aniello D’Ambrosio ha parlato del Presepe. Quindi, tutto un momento di musica con Aldo Vecchiotti (“Tutta pe mme”, “Io che non vivo”), il chitarrista Salvatore Minopoli con brani napoletani e, in chiusura, il rientro in scena de I soliti ignoti con “Summertime”, “Caruso”, “Ma che sarà”, “Mente e cuore”, “Billie Jean” e “Quello che le donne non dicono”, interpretate con arrangiamenti originalissimi ma sicuramente di grande fascino.

In sala, oltre ai soci del club e agli amici storici del Salotto si sono visti Giovanna Caputo, Tommaso Aprile, Giovanni Punzo, Valeria Arina, Giulia Cozzolino, Antonio Galiero, Anna Maria Borrelli, Carmela Di Sauro, Barbara Pisa, Michelina Beneduce e suo marito.

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print