Comuni

Pianificazione di emergenza intercomunale: in arrivo circa 300 mila euro per 11 Comuni

Nola e Marigliano, capofila dei progetti presentati dall’Agenzia ed approvati dalla Regione

 

Camposano, 13 Novembre – Pianificazione di emergenza intercomunale:  con decreto dirigenziale n. 152 del 4 novembre 2019 la Regione Campania ha approvato lo schema di convenzione per i soggetti ammessi a finanziamento sulla base della graduatoria pubblicata lo scorso 27 maggio. Nell’area nolana in arrivo risorse per circa 300 mila euro. Nei prossimi giorni la firma della convenzione con la Regione Campania da parte dei sindaci di Nola e Marigliano, comuni capofila di progetti che interessano anche Cicciano, Comiziano, Tufino, Casamarciano, San Paolo Bel Sito, Saviano, Mariglianella, San Vitaliano e Scisciano.

I due progetti di Piano sono stati redatti dall’Agenzia di sviluppo dei Comuni dell’area nolana e riguardano la gestione territoriale dei rischi naturali. L’ottica è dunque completamente nuova rispetto ai canoni tradizionali perché prende in considerazione confini ben più ampi di quelli del singolo Comune.  Un progetto riguarda, infatti,  l’area che con Nola capofila comprende Cicciano, Comiziano, Tufino, Casamarciano, San Paolo Bel Sito, Saviano, mentre l’altro, dove ad essere capofila è Marigliano, raggruppa i Comuni di Mariglianella, San Vitaliano e Scisciano. I due interventi riceveranno l’uno 179mila 744,43 euro, l’altro 118mila 846,30 euro.

Nella graduatoria dei 134 beneficiari, le due proposte presentate dall’Agenzia sono tra le prime 20 con quella che vede Nola come comune capofila al secondo posto subito dopo Napoli.

Le risorse stanziate dalla Regione sono state cofinanziate dal POC 2014 – 2020.

Con l’approvazione delle 2 proposte presentate dall’Agenzia per 11 dei nostri Comuni rafforziamo l’impegno prioritario della salvaguardia della sicurezza dei nostri cittadini. Il finanziamento da parte della Regione rappresenta una conferma  – spiega il sindaco di Marigliano Antonio Carpino, presidente del Tavolo dei Comuni dell’Agenzia – della capacità di progettazione dei nostri tecnici sempre impegnati per assicurare soluzioni efficaci ed utili per preservare il nostro territorio ed suoi abitanti”.

Le criticità registrate sotto l’aspetto dei rischi naturali sono – sottolinea il sindaco di Nola, Gaetano Minieri – trasversali ai singoli Comuni, a cominciare dalla presenza degli alvei che attraversano i nostri territori. Poter gestire le emergenze in maniera comprensoriale rappresenta quindi il modo migliore per razionalizzare ed ottimizzare gli interventi a tutela delle nostre comunità“.

È da tempo – aggiunge Vincenzo Caprio, amministratore unico dell’Agenzia – che riflettiamo con i sindaci sulla necessità di intendere la tutela dell’incolumità dei cittadini in una logica complessiva.  Quella messa in campo rappresenta dunque un’iniziativa che grazie alla lungimiranza dei primi cittadini  sarà destinata a diventare un modello nella gestione dell’emergenza“.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa