Cronaca

Parigi, brucia Notre Dame: crollati tetto e guglia

Parigi, 15 Aprile – Notre Dame brucia. L’incendio è scoppiano alle 18.50 circa sull’impalcatura che serve per gli importanti lavori di restauro cominciati un anno fa e già destinati a durare fino al 2022. Davanti agli occhi di increduli passanti uno spettacolo raccapricciante: in fiamme la cattedrale gotica completata nel XIV secolo, che non era mai stata colpita da un incendio prima d’ora e che è uno dei simboli di Parigi e della Francia. Il presidente della Repubblica Emmanuel Macron ha dichiarato “Stasera sono triste mentre vedo una parte di noi bruciare”.

Intorno alle 20 è crollata la guglia centrale, venti minuti dopo il tetto. Le fiamme si sono spostate verso l’interno. Un portavoce della Diocesi di Parigi ha detto all’Associated Press che tutto l’interno in legno del 13 secolo della cattedrale sta bruciando e andrà probabilmente distrutto.”Sta bruciando tutto. Non resterà nulla” dell’interno in legno, ha confermato ai media francesi il portavoce dell’amministrazione di Notre Dame.

Le cause del rogo sono ancora ignote. Secondo France 2, la polizia sta trattando l’accaduto come un incidente. Le Monde scrive che almeno due pompieri delle centinaia di vigili del fuoco mobilitate sono saliti al secondo piano, l’intervento si è rivelato difficoltoso perché le fiamme sono troppo lontane. «È così orribile vedere il grande incendio alla cattedrale di Notre-Dame a Parigi.

Con oltre 12 milioni di visitatori all’anno, Notre Dame de Paris è il secondo monumento più visitato della capitale francese, dopo la Tour Eiffel e prima del Louvre. È anche la seconda chiesa più visitata d’Europa dopo la basilica di san Pietro a Roma.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print