Comuni

Palma Campania, Scuola in festa: Babbo Natale arriva alla “De Curtis”

Palma Campania, 10 Dicembre – Grande festa stamattina all’Istituto Comprensivo “De Curtis” di Palma Campania. Tutti gli alunni, accompagnati dai docenti, erano nel cortile a divertirsi nell’attesa che arrivasse Babbo Natale a ritirare le letterine che avevano preparato con entusiasmo. In un mondo che ormai si allontana sempre più dai valori – la solidarietà, la comprensione, la fratellanza, l’amore – sembra opportuno, mettere in atto le varie strategie per far riflettere i bambini, i ragazzi, affinché questi stessi valori siano compresi e assimilati pienamente. Anche una letterina a Babbo Natale contribuisce ai momenti educativi e formativi.  

Babbo Natale si è fatto attendere perché la slitta s’era capovolta: ad annunciarlo è stato il sindaco di Palma Campania, Nello Donnarumma, presente all’appuntamento con il vice sindaco Mimmo Rainone e gli altri esponenti dell’Amministrazione, Antonella Isernia ed Emilia Vera Simonetti. I bambini, intanto, hanno potuto assistere a diversi giochi e divertirsi insieme al giocoliere. I balli di gruppo, condotti dalla bellissima Assia De Nicola – per l’occasione nelle vesti della figlia di Babbo Natale, già alunna dell’istituto “De Curtis” – hanno contribuito a creare un clima natalizio e gioioso, in una giornata temperata, dando la possibilità di stare all’aria aperta in uno spazio accogliente.

E, alla fine, il momento tanto atteso è arrivato: grande esaltazione s’è registrata alla vista della simpatica figura di Babbo Natale, il vecchietto bonario che con il suo vestito rosso ha destato stupore nei più piccoli, quasi a non credere che fosse vero. Babbo Natale non s’è presentato col sacco pieno di leccornie o di giocattoli, ma il suo sacco vuoto si è riempito di letterine.

I bambini gli hanno regalato sorrisi ed entusiasmo. La verità è che i bambini hanno un grande bisogno di sogni e poesia e così gli stessi adulti, perché l’attesa della festa dà sempre magia e sorpresa. A Babbo Natale non resta che sprofondare in una poltrona e leggere ed accontentare bimbi e ragazzi che chiedono, tra le tante cose, salute per mamma e papà, cibo, medicine, assistenza medica per i bimbi che non ce l’hanno.

Il giovane sindaco Nello Donnarumma ha così commentato, nel corso della manifestazione: «Credo che momenti così siano importanti, ma importanti non solo come occasione di aggregazione. Quanti di questi ragazzi non hanno la possibilità di godere della felicità di un’atmosfera natalizia o di una festa? Questo, adesso, è stato possibile, a riprova di come l’Amministrazione Comunale voglia investire nella Scuola in ogni senso, ma soprattutto garantendo il diritto allo studio attraverso la qualità della struttura, che sia all’avanguardia e all’altezza dei sogni di tutti questi ragazzi. E’ una prima volta, stiamo cercando di fare del nostro meglio e cerchiamo di essere sempre presenti quando c’è bisogno dell’apporto dell’Amministrazione alla Scuola».

 

 

 

 

  

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print