Comuni

Palma Campania, Premio “V. Russo”. Serata conclusiva: Giancarlo Giannini ospite d’eccezione

 

Palma Campania, 27 Novembre – La serata conclusiva delle giornate Russiane 2019 si è svolta il 19 Novembre con il Premio V. Russo, nella meravigliosa atmosfera della chiesa del S. S. Rosario e Corpo di Cristo guidata da Don Mimmo, il quale dà sempre la totale disponibilità a tutte le iniziative che il Comune mette in campo. Il prestigioso Premio Russo è un riconoscimento che viene assegnato alle eccellenze nel campo socio-culturale di fama nazionale e ai cittadini palmesi affermati che portano lustro al loro paese in vari settori professionali.

L’importante manifestazione organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Palma Campania, nella persona di Elvira Franzese, dal sindaco Nello Donnarumma e dall’amministrazione è stata patrocinata dalla Città Metropolitana di Napoli e dalla Regione Campania. Presenti alla serata il vicesindaco della Città Metropolitana Francesco Iovino, onorevole Edmondo Cirielli, deputato Massimiliano Manfredi, i quali hanno avuto parole di elogio per l’assessore Elvira Franzese e l’Amministrazione comunale che conducono una rassegna culturale di così alto spessore.

Coinvolte anche le scuole con assegnazione di premi agli alunni partecipanti al concorso.  La manifestazione è stata condotta dalla attrice Gigliola De Feo, che per l’occasione indossava un meraviglioso abito creato dalla pittrice e stilista palmese Ermelinda Isernia anima del suo Atelier Antise .

L’attore Giancarlo Giannini, ospite d’eccezione, tanto atteso, ha fatto il suo ingresso dalla sacrestia della chiesa lasciando tutti sorpresi; la sua simpatia ha travolto la platea e ha coinvolto ed emozionato con la lettura del testo tratto da “I Pensieri Politici” di Vincenzo Russo, martire della rivoluzione Napoletana del 1799. Gli è stato donato un ritratto di Russo del pittore Prisco De Vivo, “Io muoio libero per la Repubblica.”

C’è stato l’intervento della soprano Katia Cerullo, con l’Inno alla Repubblica partenopea, di Domenico Cimarosa, accompagnata al Clavicembalo dalla musicista Maria Teresa Roncone, ha destato non poco stupore.

I premiati, alunni delle scuole partecipanti al Concorso artistico/letterario Premio “VINCENZO RUSSO” dal titolo “Social ma non sociale”, bandito dall’Amministrazione Comunale a favore degli alunni delle scuole secondarie di I e II grado, ha dato grandi soddisfazioni ai presidi, docenti, alunni, suscitando emozioni in tutto il pubblico presente.

Premiati i vincitori con buono d’acquisto di 300,00 euro spendibile in libri, Hardware o software, set da disegno, articoli musicali, a seconda della categoria del concorso. C’è stata una massiccia partecipazione di alunni ed istituti, sono stati esaminati più di 200 elaborati.

L’ingegnere Luigi Sorrentino, direttore dell’Associazione Gruppo archeologico Terra di Palma, e presidente di giuria del Premio Russo, ha premiato per la Categoria Letteraria due ex aequo Mattia Sorrentino dell’ISIS A. Rosmini per l’elaborato “Cronaca di un sopravvissuto” accompagnato dalla preside Maria Grazia Manzo – “E’ importante accompagnare gli allievi a ritirare un premio prestigioso per passare il timone  di un qualcosa che ci appartiene, la memoria, che è sempre viva; ringrazio l’amministrazione che ha pensato bene che solo puntando sulle scuole si può creare un futuro per questo paese che ha tanta storia e un presente da vivere. I ragazzi hanno bisogno di sognare, non sono fragili, sanno sorridere alla vita”.

Federica Ferrara del I.C. Ciccone di Saviano, diretto dalla preside Giovanna Izzo, per l’elaborato “L’effetto social”, accompagnata dalla prof.ssa Margherita Ciniglio.

Francesco Pandico, membro della commissione tecnica, per la Categoria Musica ha premiato Angelo Michele Carrella dell’I.C. Mimmo Beneventano di Ottaviano con un’opera dal titolo   #Antisocial,” accompagnato dalla preside  Anna Fornaro.

La prof.ssa Isabella Gaudino, membro della commissione tecnica, per la Categoria Artistica ex equo ha premiato Ivanna Chumak per l’elaborato Nomofobia del Liceo artistico Colombo di Marigliano, preside Nicoletta Albano; hanno ritirato il premio i docenti Mercadante e Serpico. La prof.ssa Marianna D’Ascoli, per la categoria Artistica ha premiato Nunzia Sorrentino della scuola V. Russo, preside Enza D’Agostino, per l’elaborato Social ma non Sociale.

Bruno Ambrosino, membro della commissione tecnica, per la Categoria Video con Smartpone, ha premiato la classe III^ A Classico ISIS Rosmini per l’elaborato “Alone (Solo)”; gli alunni erano accompagnati dalla preside Manzo.

L’assessore Elvira Franzese, più volte nei suoi interventi, non si è risparmiata nell’esprimere la sua soddisfazione e quella dell’intera gestione, nell’aver messo in moto quest’anno una migliore rassegna Russiana. “L’unione fa la forza e l’armonia della condivisione del lavoro porta a risultati egregi, – ha affermato l’assessore – , e l’abbiamo constatato con il risultato del lavoro dell’intera Amministrazione e, stasera, con la soddisfazione che hanno espresso i docenti e i presidi nell’aver apprezzato e condiviso il Concorso Russo. E la novità del Fumetto, edito da Michelangelo 1915, vissuta insieme alla proiezione del corto del giovane Paresce, nelle mattinate dedicate alle scolaresche, con viva partecipazione ed interesse, promuoveranno la conoscenza di Vincenzo Russo presso i giovani, nella speranza che applichino nella quotidianità i suoi principi”.

Il sindaco Nello Donnarumma così si è espresso. “Abbiamo visto una città viva, in gran fermento e il ringraziamento per la riuscita della rassegna russiana va alla nostra Amministrazione che l’ha completamente sostenuta con ampi sforzi. La buona politica è questa. Quello che è stato messo in campo quest’anno è qualcosa di straordinario, è stato fatto un passo in avanti impressionante. Al di là delle polemiche, bisogna guardare l’importanza globale che ha dato l’evento. Credo che la figura di V. Russo sia finalmente di tutti. Dobbiamo sentire nostre le passioni dei rivoluzionari, per migliorarci e migliorare la società, non rassegnarci e non perdere la speranza. Il nostro concittadino ci ha lasciato un grande messaggio con la storia della sua vita: siamo tutti uomini nel mondo”.

Premiati dai membri dell’istituzione comunale un parterre di  eccellenze: Elena Mauti Nunziata (Cantante lirica italiana); Claudio Mazzarese Fardella Mungivera (Comandante Reparto Comando Legione CC Campania); Jorit Agoch (Street Art); Luigi Bonagura

 ( Questore di Benevento); Mario Malinconico (Dirigente di Ricerca presso l’Ipcb- Cnr di Pozzuoli); Ermelinda Damiano (Presidente del Consiglio Comunale di Venezia); Nando Prisco (Ceo Francomina).

La serata si è conclusa con la proiezione del coinvolgente filmato girato al borgo Castello di Palma, risaltandone le bellezze del paesaggio naturale, artistico, storico, culturale, architettonico.

I saluti istituzionali e i calorosi ringraziamenti a tutti coloro che hanno

 reso possibile il grande evento delle giornate russiane lasciano sperare che Palma Campania possa essere vissuta con i valori che ci ha lasciato il nostro grande martire V. Russo.

La commissione tecnica, Presidente di giuria Luigi Sorrentino Categoria Letteraria: Claudia Ferrara, Amalia Montanino, Enzo Rega. Categoria Musica: Francesco Pandico, Massimo Santaniello.

Categoria Artistico: Isabella Gaudino, Paolo D’Angelo. Categoria Video: Agostino Gemito, Bruno Ambrosino.

Lo staff assessorato alla cultura: Agnese Vuolo, Claudia Ferrara, Daniela Nunziata Rega, Lucia Dello Iacono, Marco Nunziata, Maria Nunziata, Rosa Basilicata.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa