Comuni

Palma Campania, maestra va in pensione: commovente lettera di ringraziamento dei genitori

Palma Campania, 10 Giugno – Continuano senza sosta i festeggiamenti in onore della maestra Adelina Mauro, stimata insegnante dell’Istituto Comprensivo “A. De Curtis” di Palma Campania, per il raggiungimento della sospirata pensione. Il pensionamento per alcuni è un sogno da raggiungere, per altri potrebbe essere un incubo, un pensiero da rimandare più lontano possibile; in ogni caso, il momento in cui ci si ritira dal lavoro è un passaggio carico di tanti significati. Desiderato o temuto, è comunque un cambiamento che determina in un certo senso, emozioni, stress.

Intense e profonde le emozione sperimentate da parte di tutti: alunni, colleghi, genitori, e un’intera comunità con il cuore gonfio di riconoscenza e gratitudine per l’amata maestra che ha fatto dell’insegnamento una missione e una passione rendendo leggero il suo impegno e quello dei bambini che hanno avuto il privilegio di averla come insegnante.

Tanti gli attestati di stima, di riconoscenza e di profondo affetto per la grande professionalità dell’insegnante Adelina Mauro che ha dedicato una vita intera ai suoi alunni con attenzione e umanità inimmaginabili. Riportiamo una commovente lettera dedicata alla maestra Adelina, piena di riconoscenza, amore e profonda stima da parte di un gruppo di genitori e alunni, desiderosi di esprimere attraverso poche righe, un ringraziamento speciale che parte dal profondo del cuore.

Cara maestra Adele
non appena pronunciamo il vostro nome
d’improvviso salgono alla mente numerosi ricordi:ricordi che si alternano, accavallano, rincorrono, quasi ci assalgono per la forza impetuosa che rivelano:
la mente cerca invano un filo conduttore che dia loro un senso ma…. come si può riuscire a circoscrivere all’interno di un quadro ciò che quadro non è mai stato.
Siete stata capace di dar voce al “rumore silenzioso” di piccole anime spaventate dalle responsabilità legate alla crescita:
Siete stata abile a far brillare ciascuna delle piccole stelle affidatevi e a trasformarle in sole caldo, luminoso e raggiante:
avete insegnato a ciascun bimbo a credere in sé stesso, negli altri e nella vita:
siete riuscita a far in modo che ognuno di loro riuscisse a dare il massimo senza fargli pesare differenze di alcun genere, senza fare tra di loro paragoni sterili e inutili.
Siete stata LA MAESTRA, quella che ti insegna i verbi, la grammatica, la storia ma anche a capire chi sei e cosa sei capace di diventare.

Ogni momento, ogni attimo vissuto con voi ha dato i suoi frutti: progetti, visite guidate e persino momenti ludici sono stati lo spunto per insegnare qualcosa ai ragazzi. Siete stata capace di dar voce persino agli… arredi scolastici:
un banco, una sediolina, la lavagna sono diventati i soggetti di storie fantastiche raccontate ai vostri bimbi con il suono melodioso, e dolce della vostra voce.
Siete stata una forza della natura, mai stanca mai annoiata, mai priva di stimoli, convinta del fatto che “chi si ferma è perduto”.
Vi rendiamo merito cara maestra per l’immenso ed egregio lavoro svolto con i nostri figli, lavoro che sappiamo bene essere stato per voi UNA PASSIONE, “passione eterna”(riprendendo il titolo di una splendida canzone napoletana).
Alla maestra “appassionata” che siete stata, a quella donna che ha amorevolmente accompagnato i nostri ragazzi durante i 5 anni della scuola elementare e che ha gettato per loro delle basi solide su cui continuare a crescere, diciamo
GRAZIE. È stato un onore avervi conosciuto.
Auguri per le prossime sfide che vi si prospettano.
Buona Vita maestra cara.

Le mamme di Carolina F., Francesco Pio E., Nunzia M., Miriam F., Salvatore P., Roberto I., Adele, Antonietta….. e un bacio grande naturalmente da loro, i vostri bimbi.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print