Comuni

Palma Campania, l’originale e coinvolgente “Happy Hour” di Rita e Luciano

Palma Campania, 6 Gennaio – Un vero e proprio rito sociale, da molti considerato come un potente antistress, quello che oggi è per tutti il famigerato “Happy hour”, (ore felici n.d.r.).  Un’espressione di marketing anglosassone, le cui prime menzioni appaiono sui quotidiani americani nel lontano fine Ottocento, inizio Novecento.

Un’etichetta al caleindoscopico mondo dell’aperitivo, caratterizzato da tanti piccoli assaggi espressi dalla cucina e dalla gastronomia. A proporre, promuovere ed organizzare questa felice consuetudine, con sorprendente maestria, due semplici ed intrepidi ragazzi originari di Palma Campania, Rita Dionisio e Luciano Carbone.

Un’idea originale e coinvolgente, ricca di spunti interessanti per il tempo libero che per i due giovani “imprenditori” si trasforma in un vero e proprio stile di vita, coinvolgendo un’intera generazione con l’obiettivo principale di comunicare divertendosi.

Ultimamente si sente sempre più spesso parlare di aperitivo consumato tra amici, quanto piace secondo voi quest’innovazione?

“È un gradevole momento dove tutti quelli coinvolti, si sentono a proprio agio ballando, cantando, chiacchierando e degustando l’aperitivo preparato direttamente nella cucina della Location scelta con cura. Durante le serate vengono immortalate comitive, coppie di fidanzati o semplici amici, è pubblicate sui social, tanto apprezzati”.

Possiamo sapere il nome delle Location?

“Il venerdì – ci informano i due ragazzi –  ci si rivede al Volvèr Food&Bar sito in Palma Campania. Di Domenica ci spostiamo a Mugnano del Cardinale provincia di Avellino al “Caffè Aragonese”. Hanno qualcosa che li accomuna, locali tranquilli e pronti per esibire le qualità sotto la nostra guida e consigli”.

Cosa vi contraddistingue da altre figure simili?

“Siamo ragazzi come tanti, ed è questo il motivo fondamentale che ci unisce e ci sprona a dare sempre il meglio di noi stessi”.

Da quanto tempo avete intrapreso questo nuovo modo di comunicare e come è nato?

“Tutto ebbe inizio per gioco quattro anni fa – ci piega Luciano (l’organizzatore) –  e riscontrammo da subito successo ed entusiasmo dagli invitati”.

Gli aperitivi vengono scelti da voi o in base a richieste specifiche?

“Ci sono riunioni dietro ogni evento che si vuole organizzare. Dalla Location, al Dijey, all’aperitivo e all’allestimento in base, ovviamente, al tema prescelto. Tutto preparato con la nostra fantasia e rispettando criteri ben precisi. Curiamo l’immagine e la pubblicità online”.

Che nome avete scelto per identificarsi?

“Il nome è “Zen” ovvero meditare”.

Quali requisiti bisogna avere per poter intraprendere questo lavoro?

“Innanzitutto – spiega Rita, l’altra organizzatrice –  non parliamo di lavoro. Noi lo identifichiamo come Pubbliche relazioni. Occorre tuttavia, avere creatività, capacità organizzativa e voglia di divertirsi lavorando!”

Rita e Luciano hanno saputo dare glamour e lustro alla fantasmagorica scena dell’aperitivo del 24 e del 31Dicembre, brindando e salutando il 2018, e accogliendo quello nuovo con fantasia ed estro.

Cosa significa fare questo lavoro essendo una giovane donna?

“Il primo anno, è stata una sorpresa continua. Tutti ci chiedevano con tanto entusiasmo di ripeterla, e noi li abbiamo accontentati. È gratificante essere apprezzati dai nostri amici che ci seguono ovunque ci spostiamo”.

Hai mai avuto difficoltà, anche nel gestire?

“Le difficoltà ci sono, ma siamo caparbi e determinati, le affrontiamo risolvendo e prendiamo le decisioni migliori. Siamo empatici e pronti a rendere unico ogni evento”.

Ci sono stati mai guastafeste?

“Si, ma abbiamo tutto sotto controllo, assumendo un buttafuori per evitare eventuali e spiacevoli risse. Fortunatamente chi frequenta questo gruppo, sa di non superare certi limiti”.

Cosa consigliereste ai vostri coetanei?

“Consigliamo di non esagerare con l’alcool, è bello bere in compagnia, ma l’importante è farlo sempre con moderazione”.

Di quante persone è composto il gruppo?

“Due sole persone. Luciano e Rita. Amici di vecchia data, colleghi instancabili”.

Di cosa vi occupate nella vita privata, oltre alle pubbliche relazioni?

“Io – ci spiega Rita –  sto per laurearmi in economia manageriale alla Partenope di Napoli. Studio Radiologia al Policlinico di Napoli – ci riferisce Luciano –  il mio tempo libero, lo dedico ad aiutare al Centro diagnostico di mio padre”.

Avete intenzione di continuare questa passione?

“Si, l’obiettivo principale è dare sempre il nostro contributo, creare insomma le condizione perché sul nostro territorio si possa sviluppare qualcosa di positivo per il tempo libero. In qualche modo abbiamo creato un metodo genuino per divertirci tutti insieme. Un qualcosa di nuovo che cresce esponenzialmente anno per anno. In più siamo richiesti anche nelle località balneari. Insomma ci spostiamo anche d’estate – ribadisce Rita –  costatando lo stesso interesse ed entusiasmo tra i ragazzi. Tante interessanti e divertenti iniziative realizzate sul lido, in spiaggia, per tutto il mese di Agosto. Il lido dove operiamo è “Le Serre” ad Acciaroli. La festa del 15 Agosto è tra quelle che adoro in assoluto”.

Come vi si può contattare?

“E’ possibile contattarci su “ZEN fridey”, facebook, o su istagram in Zenclub13”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print