Comuni

Palma Campania, L’Isis “ROSMINI” incontra la poesia

Palma Campania, 6 giugno – L’altro giorno, nella sala del centro di aggregazione giovanile ‘O Gio’ di Palma Campania, ha preso forma il progetto “Voltiamo pagina-Incontro con l’autore” dell’Isis Rosmini, con gli studenti della scuola che hanno ospitato la poesia della professoressa Michela Buonagura. Già durante l’anno scolastico ragazzi e ragazze del “Rosmini” avevano letto e analizzato i versi della raccolta poetica “Viaggiamo fuori rotta” di Buonagura. Ha relazionato il professor Enzo Rega, critico letterario, che ha sottolineato i caratteri pregnanti della poetica dell’autrice, evidenziandone la carica di sentimenti privati e civili, ma anche la funzione metapoetica di alcune liriche.

Per la poetessa la poesia è furor di vento / che stringe e cinge il petto / di rosso melograno, come recitano i versi che aprono la raccolta. I temi trattati hanno respiro universale e ben si prestano a sollecitare negli allievi uno sguardo attento al mondo contemporaneo attraverso la bellezza e il piacere della parola poetica. A loro, l’autrice rivolge la lirica Chimere, con cui li esorta a non farsi irretire dai pifferai e a non rinunciare ai loro sogni.

È la prima volta che per il progetto Lettura si propone la poesia. Quale migliore occasione per gli studenti del secondo anno, che intraprendono lo studio dell’analisi del testo poetico nel rispetto della programmazione disciplinare. Molti partecipanti sono intervenuti nel dibattito culturale. Alcuni hanno affermato che non avevano mai letto una raccolta poetica e certamente da soli non l’avrebbero fatto, se non fosse stato proposto con il progetto ‘Lettura’. L’alunno Antonio Soviero ha dichiarato che «le liriche gli sono piaciute perché fanno riflettere sulla realtà contemporanea», mentre le allieve Elena Colacurcio e Melania Sepe hanno «apprezzato quelle dedicate alle donne». Le studentesse Diletta Ferrante, Claudia Varchetta, Sabrina Ferrante, Amalia Meo del liceo Linguistico hanno letto le poesie tradotte in lingua spagnola, suscitando interesse ed emozione nella platea. Lo studente Natale Peluso ha realizzato i video che hanno fatto da sfondo all’evento.

Anche i docenti di Lettere, Imma Franzese e Teresa Sorrentino, hanno partecipato al progetto, affrontando la lettura poetica insieme ai loro alunni. Le insegnanti hanno potuto constatare l’interesse e la partecipazione degli stessi giovani, non assolutamente prevista.

Dal proprio canto, l’autrice si è dichiarata entusiasta dei risultati raggiunti. «E’ stato interessante – ha detto Buonagura – scoprire le diverse interpretazioni date dai giovani allievi, che liberamente hanno espresso le emozioni provate». Il messaggio poetico in tal modo s’è arricchito ulteriormente, a prova che la poesia non è di chi la scrive ma di chi la legge.

image_pdfimage_print

di Palma Campania. Insegnante. Ama il suo lavoro svisceratamente.
Scrive per diletto.