Comuni

Palma Campania, grandi consensi per l’evento culturale le “Giornate Russiane”[Video]

Palma Campania, 22 Novembre – Martedì sera, 19 novembre, Palma Campania, ha visto il compimento delle “Giornate Russiane”, un grande evento culturale istituito dall’Amministrazione Comunale nel 2000, arricchitosi successivamente dal 2013 con il Premio Vincenzo Russo.

La prestigiosa rassegna russiana in programma dal 16 al 19, organizzata dall’assessore alla cultura  Elvira Franzese e dall’amministrazione comunale con a capo il sindaco Aniello Donnarumma e dal direttore artistico Dino Lauri, responsabile del giornale locale il Pappagallo, ha coinvolto le scuole ed i cittadini  per preservare la memoria e diffondere  la conoscenza del rivoluzionario palmese Vincenzo Russo, che ha segnato la storia del territorio e favorito i principi di libertà e di democrazia.

Nelle mattinate di sabato 16, lunedì 18 e martedì 19, gli alunni delle scuole secondarie di 1° e 2° grado del territorio: Liceo sc. “C. Colombo” di Marigliano, IS “Caravaggio” di S. Gennaro Ves.no, I.C.”V.Russo”, “A.De Curtis” e  ISIS “A. Rosmini,” di Palma C. hanno  incontrato Russo  attraverso la visione  del Cortometraggio: “Storia di un Rivoluzionario Napoletano” di Francesco Paresce, giovane laureando in Scienze della Comunicazione e il Fumetto “V. Russo, Martire della Rivoluzione Napoletana del  1799” ideato e realizzato dalla casa editrice  Michelangelo 1915 , con la speranza che gli ideali di libertà, giustizia sociale, solidarietà, per i quali si è battuto il martire palmese della rivoluzione napoletana del 1779, possano diventare modelli di etica per le nuove generazioni – come scrive  il sindaco  nell’introduzione.

La presenza del fumettista Salvatore  Carmerlingo è stata preziosa per gli studenti. La descrizione delle tecniche di realizzazione del fumetto ha reso accattivante la storia del giacobino. Il prof Gerardo Santella, in tre momenti di presentazione del Fumetto, ha utilizzato un linguaggio adeguato agli studenti delle varie fasce di età e per il numeroso pubblico di domenica sera, nel tracciare la storia del rivoluzionario napoletano, destando interesse ed empatia per Russo.  “Abbiamo accolto con favore la proposta editoriale di un fumetto sulla vita di V.Russo – afferma inoltre l’assessore alla cultura Elvira Franzese L’obiettivo del Fumetto è proprio quello di rendere popolare il giacobino palmese presso il grande pubblico e soprattutto presso le nuove generazioni attraverso un prodotto che possa essere facilmente fruito per il suo linguaggio verbo-visivo”.

Il preside Ciro Raia ha tracciato un percorso storico della rivoluzione napoletana del 1799 raccontando aneddoti che hanno reso piacevole una vera lezione di storia, mettendo in risalto i valori e i principi di libertà e uguaglianza sociale, affermati dal giovane Russo, che tuttora sono attuali, e di cui dobbiamo farci carico, per il bene comune della società tutta.

I giovani allievi dell’ISIS Rosmini, accompagnati  dall’ing. Luigi Sorrentino, direttore dell’Associazione Gruppo Archeologico Terra di Palma,  e dalle professoresse Claudia Ferrara e Maria Vittoria Landi, nella mattinata del19, hanno fatto visita alla casa natale di V. Russo, in fondo al silente, chiuso “Vico Russo” , a lui intestato nel 1873, nel cuore storico della città che sale verso l’area del Belvedere, dove una lapide è stata  apposta  sulla facciata della casa il 16 giugno (il giorno e il mese della nascita) del 2007. Eccone il testo: “In questa casa nacque/il 16 giugno 1770/VINCENZO RUSSO/Filosofo Patriota/Autore dei “Pensieri Politici”/Manifesto di Giustizia e di Eguaglianza/Rappresentante del Governo Provvisorio/della Repubblica Napoletana/nell’ora più alta del civile riscatto/contro il dispotismo monarchico/lottò per l’affermazione/ della Libertà del Popolo/ancor giovanissimo/sublimò la propria esistenza/all’amore per la Democrazia/subendo l’estremo sacrificio del patibolo/in Piazza del Mercato/ a Napoli il 19 novembre 1799-16 giugno 2007″.

Si spera, – come ha detto il prof. Gerardo Santella citando un pensiero politico di Russo sulla società universale, – che i giovani possano avere come modello etico il martire palmese per l’affermazione dell’uguaglianza e della solidarietà di tutti con tutti.  

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa