Comuni

Palma Campania, al via la VII Edizione della festa al borgo “In Vico Veritas”

Palma Campania, 6 Agosto – Manca poco al 31 agosto per la settima edizione 2019, della festa “In Vico Veritas”, al borgo Vico di Palma Campania, promosso dall’Associazione “I Giovani di Vico”, a partire dalle ore 20:00 di sabato. La festa al borgo Vico “in Vico Veritas” è la penultima manifestazione   del ricco Calendario degli Eventi Estivi 2019 promosso dall’Assessore agli Eventi  Elvira Franzese e  dal Sindaco Aniello Donnarumma  “Eventi d’Estate 2019”

L’Associazione “I Giovani di Vico” nasce nel 2012, no profit e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, valorizzazione del territorio.

“ Far conoscere il ridente borgo Vico è uno dei principali obiettivi dell’Associazione, col fine di rendere partecipi all’evento festoso gli abitanti di Vico e dei  paesi limitrofi, che ogni anno sono in crescita continua,- asserisce il presidente Pietro Alfanosiamo in pieno ritmo organizzativo, una squadra affiatata, dal vicepresidente Angelo De Nicola, ad alcuni dei soci dell’Associazione, Rosa Alfano, Salvatore Casillo, Francesco Cassese, Maria Corbisiero, Antonio, Marcello e Rosa Sorrentino, Vittorio Tuccillo”.

Cibo nostrano dai buoni sapori sarà preparato dalla comunità vicaiola che vede impegnate oltre cinquanta persone. La novità di quest’anno saranno le bruschette con caciocavallo impiccato e pancetta, pasta e fagioli ai quattro venti. E così snodando tra suggestivi scorci, vicoli e vicoletti durante il collaudato percorso delineato negli anni, si gusteranno: o’ cuopp fritt, o’ suffritt’, spaghetti co’ a’ nucella ‘e San Giovanni, o’ cuopp e patatine, a’ carn arrustut’, dolci dagli antichi sapori: torrone, torroncini, torte di noci, dolci vari ,biscottini, frutta paesana.  I visitatori non scamperanno alla sosta della fontana che fluisce vino.

 

L’esposizione di arnesi di antichi mestieri e utensili di arte contadina faranno da scenario alla festa paesana. Con ricercata dovizia si metteranno in risalto  scene di vita agreste per ricordare  la laboriosità degli antenati di Vico, richiamando la curiosità dei visitatori negli ingressi e nei portoni, nelle cantine e nei cortili.

Il professore e pittore di Vico, Silvio Gragnaniello, in arte Grallo, esporrà la sua arte ricca di immagini, espressione di sentimento della vita rurale del tempo che fu, al vicoletto Sopra Vico nei pressi del percorso “Addo’ Giuseppina”.

 E’  il caso di ricordare con Epicuro: “Chi non ricorda il passato è vecchio già oggi.”

Non mancheranno gli artisti e gli artigiani, accorsi per la festa al borgo; lungo i percorsi della camminata mostreranno i prodotti artigianali che andranno a ruba per la loro creatività ed unicità.

Nelle postazioni fisse la serata si inoltra con canti, suoni e danze dei gruppi:

A Paranza do Tramuntan,

Ars Nova,

 Michele Rosica l’uomo orchestra,

 Le Capere,

 Associazione suoni antichi i Bottari di Macerata, che allieteranno i presenti coinvolgendoli in sfarzosa allegria.

 “Le condizioni meteo spiacevoli dell’anno scorso, sono ormai dimenticate, sebbene abbiamo previsto un piano B che ci porterà a svolgere la serata la domenica successiva, in caso di pioggia. Ci aspettiamo di far trascorrere, come nelle edizioni precedenti, una sorprendente, gradevole e divertente serata, – conclude il presidente Alfano.  E festa sia al borgo Vico! Buon divertimento.

Per info 3883450814

www.giovanidivico.it

igiovanidivico@gmail.com

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print