Cronaca

Operazione “Archei”, smantellato traffico di reperti archeologici calabresi: 23 arresti

Crotone, 19 Novembre – I carabinieri del comando Tutela patrimonio culturale, hanno smantellato un traffico illegale di beni archeologici dalla Calabria all’estero, con perquisizioni anche a Benevento. Lunedì mattina hanno eseguito 23 misure cautelari (due arresti in carcere e 21 ai domiciliari) in un’operazione che ha coinvolto oltre all’Italia anche Germania, Francia, Serbia e Regno Unito. 123 persone indagate nell’inchiesta coordinata dalla procura di Crotone. Agli indagati va l’accusa di impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo Stato, ricettazione ed esportazione illecita.

Sono stati inoltre eseguiti 80 ulteriori decreti di perquisizione nei confronti di altri soggetti per presunte appartenenze ad associazioni a delinquere in diverse provincie, tra cui: Bari, Benevento, Crotone, Caserta, Catania, Milano, Matera, Siena, Viterbo, Roma.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa