Comuni

Nola, tutto pronto per la XVII Edizione del Festival Napoli Cultural Classic

Nola, 05 Maggio – Prende il via la XVII edizione del Festival Napoli Cultural Classic a cura del consiglio direttivo dell’Associazione, composto dal presidente, avv. Carmine Ardolino, e dai consiglieri Anna Bruno, Diodata Ardolino, Katiuscia Verlingieri, Elvira Franzese, Antonio Russo, Raffaele Napolitano.

L’apertura si svolgerà nella Sala dei Medaglioni del Palazzo Vescovile in Nola, via San Felice, alle ore 18.00 di venerdì 5 maggio, dedicata alla Cerimonia di premiazione dei vincitori della dodicesima edizione del Concorso Artistico Letterario Internazionale ,organizzato e coordinato dal consigliere Anna Bruno, che si avvale dei prestigiosi patrocini della Diocesi di Nola e del Progetto Culturale, oltre che della collaborazione dell’associazione l’Aurora Cultura di Somma Vesuviana. Continua il gemellaggio con incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo a cura di Alfonso Bottone che, nel corso della Cerimonia, premierà un’opera edita.

 

Il concorso è per opere inedite; si articola complessivamente in quindici sezioni e si rivolge anche ai Giovani e agli Studenti.

 

A cura del consigliere, ancora una volta la pubblicazione di un’Antologia del Premio edita dalla casa editrice Iod, che dia visibilità alle opere selezionate, impreziosita dalla partecipazione straordinaria dell’artista Alfred Milot Mirashi; del fotografo Pino Galasso; del critico d’arte Vincenzo De Luca e della socia fondatrice dell’International Inner Wheel, Giliola Russo Benedetti. In Antologia, anche l’inserimento delle opere vincitrici del Concorso La Montagna che cresce organizzato per le Scuole di Somma Vesuviana dall’Aurora Cultura in collaborazione con la Napoli Cultural Classic (www.culturalclassic.it).

 

Un’ulteriore sezione su invito è dedicata a opere edite e vede premiati: “Balla solo per me” (Giulio Perrone editore) di Vincenza Alfano ;  “Temeraria gioia” (Giuliano Ladolfi Editore) di Eleonora Rimolo” ; “Posti a sedere”( Edizioni L’Erudita) di  Maggie Van Der Toorn;  “Quaderni di Storia” (Fensern) di Angelo Di Mauro; “La Cena di Audrey” di  Vincenzo Di Segni; “Alla zappa. Una storia di prete pedofilo” (Savarese Edizioni) a cura di Raffaele Messina; “Buio blu” (iemme edizioni) di Francesco Velonà .

 

La Giuria del Premio, preseduta dall’esimio professor Don Lino D’Onofrio, vede la presenza dei proff. Regina Célia Pereira da Silva, Anna Mucerino e Vincenzo De Luca; dell’ architetto Jimmy Devastato; del fotografo Pino Galasso; degli avvocati Federico De Luca e Antonio Masullo; del musicista Emanuele D’Onofrio; degli scrittori, poeti e operatori culturali: Anna Bruno, Pietro Damiano, Giuseppe Bianco e Giuseppe Vetromile.

 

La cerimonia sarà presentata dagli attori Gigliola De Feo e Andrea Fiorillo, con la direzione artistica del consigliere Anna Bruno. Accompagnati dalla chitarra del maestro Antonio Marotta, a declamare le opere vincitrici saranno due giovani attori: Aldo Manfredi e Vincenzo Vivenzio. La  giovane Angela Pentella collaborerà nelle vesti di valletta e premiatrice.

 

 

Il festival Napoli Cultural Classic proseguirà con le serate del 13, 20 e 27 maggio 2017, dedicate rispettivamente: alla Mostra “The World” del fotografo Tito Huang ( a Villa Ardolino -Nola);   al cinema d’autore ( a Palma Campania); e alle Eccellenze (Basiliche Paleocristiane di Cimitile).

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print