Comuni

Nola, Premio Felix Città di Nola a Mario Cesarano e alla Compagnia Teatrale Pipariello

Nola, 16 Novembre – Il premio Felix Città di Nola è una realtà di grande rilievo nel panorama culturale; un evento importante per la città di Nola e non solo; una manifestazione giunta ormai alla sua diciassettesima edizione. Un appuntamento culturale di prestigio organizzato dall’associazione Gli Innamorati della Festa. Un premio che intende valorizzare le eccellenze di categorie lavorative, professionali; manifestazione che si è svota con Patrocinio del Comune di Nola. È un premio che viene assegnato annualmente a persone, della cultura nolana, che si sono particolarmente distinte e che hanno dato lustro al territorio. Per l’edizione 2019, la campana, simbolo del riconoscimento, è stata assegnata a Mario Cesarano, dottore di ricerca in archeologia e funzionario del MiBACT, e alla Compagnia Teatrale Pipariello; un gruppo teatrale nolano. Tre le menzioni speciali, tutte legate, alla Festa dei Gigli.

I riconoscimenti sono stati assegnati ad Alessandra Casella, per la tesi di laurea dal titolo:  “I gigli di Nola sul “filo” della memoria: disegno/desing del sistema vestimentario”, e a Elisabetta Nappo, per altra tesi di laurea:  “Patrimonializzazione e tradizione, il caso della Festa dei Gigli di Nola”, e infine a Carlo Fiumicino, promotore dell’evento “Giglio a Brescello”. Tempo fa un obelisco, il classico Giglio ligneo rivestito di carta pesta, simbolo della festa nolana è stato presentato a Brescello provincia di Reggio Emilia. Non è la prima circostanza nella quale la festa nolana viene apprezzata fuori Regione.  Per l’occasione su di uno schermo sono stati proiettati foto e filmati inerenti l’evento. Presenti al tavolo di relatori il Sindaco di Nola, Gaetano Minieri, l’Assessore ai Beni Culturali, Annalisa Sebastiani e infine il Presidente del Consiglio Comunale, Lucianna Napolitano Bruscino.

Alla manifestazione, tra altre autorità, era presente il Sindaco di Scisciano Edoardo Serpico. Il coordinamento è stato curato, con l’incarico di moderatore da Antonio D’Ascoli, giornalista, direttore del quotidiano on line “ Nonsolonola. IT”; nel ruolo di cerimoniere, in rappresentanza dell’associazione Innamorati della Festa, Franco Nappi. Grande consenso di pubblico accorso numeroso. Il primo a prendere la parola è stato Franco Nappi per un saluto ai presenti. Nel suo discorso ha ricordato un triste e commovente fatto di cronaca accaduto di recente; un omaggio alla memoria: tre Vigili del Fuoco caduti nell’adempimento del loro dovere; un’esplosione accaduta a Quargnento- Alessandria; ne ha citati i nomi; Matteo Cataldo, Marco Triches e infine Antonio Candido. Per le menzioni speciali sono stati consegnati delle pergamene, tipo diplomi racchiusi in una custodia.

Per i due premiati consegnati loro un trofeo bronzeo raffigurante una campana. Secondo fonti storiche la campana rappresenta un elemento considerevole nel panorama della cultura nolana e della tradizionale festa dei Gigli, la tradizionale kermesse nolana. L’invenzione della stessa è attribuita a San Paolino, Vescovo di Nola nel V secolo. Anche se Il modello “campana” sembra fosse diffuso in moltissime culture. Le più antiche, risalgano alla cultura cinese, millenni prima di Cristo; il modello con il batacchio interno sarebbe un’invenzione della nostra cultura storica. Il trofeo di premiazione riporta sulla sua superfice, per l’appunto una forma consistente di campana, tre figure storiche del passato nolano: San  Paolino, San Felice e Giordano Bruno. Durante la premiazione della compagnia teatrale nolana è accaduto un episodio curioso; un signore del pubblico è intervenuto inscenando un realistico modo di protesta e contestazione all’evento; uno scherzo teatrale; si è trattato, nello specifico,  di una performance di un attore della stessa compagnia, Luigi Pedone. Un fuori programma molto apprezzato che ha conseguito gradito consenso e applausi da parte del pubblico per la bravura recitativa dimostrata.

Antonio Romano

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa