Comuni

Nola, il vicesindaco De Lucia commemora la Giornata delle Forze dell’Ordine e dell’Unità Nazionale nella frazione di Polvica

Polvica di Nola, 4 nov. – Il 4 novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale, è foraggio di numerose iniziative atte a celebrare l’importante momento storico. Infatti, le massime cariche dello Stato rendono omaggio al Milite Ignoto, la cui salma riposa presso l’Altare della Patria a Roma, recandosi, poi, in visita al Sacrario di “Redipuglia”, dove sono custodite le salme dei 100.000 caduti italiani della prima guerra mondiale, nonché a Vittorio Veneto, dove si svolse l’ultima e risolutiva battaglia del conflitto armato fra il Regio Esercito italiano e l’esercito imperiale Austro/Ungarico. Nelle piazze delle principali città italiane vengono organizzate celebrazioni di fronte ai Monumenti che richiamano alla ricorrenza, i cui valori si sono fortificati in circa un centennio. Ed anche la piazza di Polvica di Nola, intitolata a San Vincenzo Ferreri, non ha fatto eccezione. Nella fattispecie, l’amministrazione comunale ha dato il proprio tributo – previo  l’interessamento del vicesindaco Enzo De Lucia – ponendo una corona dinanzi al monumento rappresentante un cannone in disuso, gradito omaggio  dei vertici dell’esercito di stanza a Nola, a seguito dell’intervento del di Andrea Arvonio.

 

L’assessore Enzo De Lucia, che ricopre anche la carica di Delegato per la frazione, così come negli anni precedenti, ha inteso onorare l’evento insieme ai dipendenti della sezione comunale locale di Polvica, con momenti di raccoglimento per il valore intrinseco della giornata e inneggiando all’Unità Nazionale ringraziando le Forze Armate tutte, simbolo inequivocabile di civiltà, sicurezza, progresso e salvaguardia della democrazia che abbiamo conquistato a caro prezzo, come la storia ci insegna.    
 

“E’ con forte senso del dovere e di commozione che vivo questa sostanziale giornata della nostra storia di Italiani, da cittadino e da amministratore – confida fermamente il De Lucia –  non rinunciando a questa semplice quanto sentita cerimonia qui a Polvica, che ormai va avanti da anni, ma che ogni volta suscita in noi emozione e gratitudine in ricordo di chi ha dato la propria vita per la Patria e per chi ci difende tutti i giorni dai pericoli portati da organizzazioni delinquenziali, ovvero le Forze dell’Ordine, che, da amministratore ritrovo spesso al mio fianco per fronteggiare le non facili problematiche della nostra terra. Un contributo dal valore inestimabile che ci consente di gestire la “Res Pubblica” nel miglior modo possibile, per la sicurezza dei cittadini e per dare sempre buoni risultati nel pur complicato contesto territoriale. La spinta emotiva di questa giornata ci invita a fare sempre di più, dando il meglio di noi in ogni occasione, e provare ad essere degni di chi ha sempre tenuto comportamenti esemplari: ieri come oggi!”.   

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa