Comuni

Nola, crisi maggioranza e dimissioni. Sindaco Minieri:”Falso, mie dichiarazioni strumentalizzate”

Il primo cittadino chiarisce: “Se non godessi più della fiducia o della mia coalizione o dei cittadini, non avrei problemi a rassegnare le dimissioni”

Nola, 19 Luglio – Dopo i primi commenti della stampa, con alcune testate che con una strumentale ricostruzione di una dichiarazione del primo cittadino hanno dato in maniera fuorviante l’impressione che la fascia tricolore fosse pronta alle dimissioni, il sindaco Gaetano Minieri ha voluto fare chiarezza sulla questione.

“Non ho mai pensato di voler disattendere il mandato che mi è stato dato dalla mia città – afferma Minieri – le mie dichiarazioni fornite ad alcune testate sono state fraintese, se non addirittura strumentalizzate”.

“Sicuramente – continua il sindaco – se non avessi più la fiducia incondizionata o della mia maggioranza o della città nel garantire il progetto di rilancio della nostra Nola, non avrei nessun problema a fare un passo indietro”. Il sindaco specifica: “Non andrò mai a cercare appoggi o stampelle in Consiglio, il voto dei nolani è stato chiaro e netto, e va rispettato, esiste una sola maggioranza ed è quella che è stata scelta dalla città il 26 maggio ed il 9 giugno”.

Il primo cittadino ribadisce la bontà delle scelte da lui operate in fase di composizione della Giunta, ieri nominata all’interno del Consiglio Comunale: “La Giunta che ho presentato ieri alla città è uno dei tasselli fondamentali del progetto di rilancio, condiviso sin dall’inizio da me e dalla coalizione che mi ha sostenuto in campagna elettorale. Abbiamo messo le giuste competenze nei posti giusti, a partire dall’Assessorato al Bilancio: non si può immaginare nessuna agibilità tecnica o politica fino a quando non verrà operata una seria ricostruzione delle finanze dell’Ente, e sono certo che il dottor Galasso (il nuovo Assessore al Bilancio, ndr) saprà agire con decisione e risolutezza”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa