Comuni

Napoli, Weekend da incubo per i residenti di Marechiaro: scooter dinanzi ai cancelli delle abitazioni e minacce dagli incivili

Verdi: “Le telecamere non bastano per far rispettare la Ztl, i barbari coprono le targhe degli scooter. Affari d’oro per i parcheggiatori abusivi, il sabato e la domenica serve un presidio fisso della polizia municipale”

Napoli, 17 Giugno – “Abbiamo ricevuto alcune segnalazioni dai parti dei residenti di Marechiaro, esasperati dai fenomeni di inciviltà che si ripetono durante il weekend a causa degli incivili che vanno al mare e posteggiano gli scooter dinanzi ai cancelli delle loro abitazioni, impedendogli di uscire a piedi o in auto. Lungo calata Ponticiello i barbari sono arrivati addirittura a minacciare i residenti che stavano chiamando le forze dell’ordine per denunciare il fenomeno. Un incivile ha affermato che potevano anche segnalare il numero di targa alla polizia tanto il suo scooter era rubato. E’ ora di finirla. Chi vive a Marechiaro ha diritto alla vivibilità. Per dribblare le telecamere della Ztl, tra l’altro, è abitudine degli incivili percorrere via Alfano contromano, sia in auto che in scooter, provocando ingorghi e disagi a chi rispetta il senso di marcia”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla I Municipalità Gianni Caselli. “Durante l’estate – aggiungono Borrelli e Caselli – l’area di Marechiaro diventa ostaggio dei parcheggiatori abusivi che fanno affari d’oro con automobili e motocicli. Occorre un presidio fisso della polizia municipale, almeno nel weekend, dalle 9 alle 18. Solo con un duro contrasto dei fenomeni di illegalità e con multe a raffica si potrà ristabilire la civiltà”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print