Comuni

Napoli, Vomero invaso dal commercio abusivo delle mimose

Controlli inesistenti in occasione della Festa della Donna

 

Napoli, 8 Marzo – ” Nonostante fosse un fenomeno ampiamente prevedibile e previsto, non essendo stati disposti i necessari quanto opportuni controlli da parte degli uffici competenti, al Vomero stamattina sono spuntati decine di venditori di fiori abusivi, per lo più di mimose, che si sono piazzati in punti nevralgici del quartiere per vendere prodotti che certamente non provengono da floriculture e mercati autorizzati “.  Lo afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

Erano dappertutto – puntualizza Capodanno -. Dinanzi alle stazioni superiori delle funicolari Centrale e di Chiaia, in via Scarlatti, ma, anche con furgoni, in via Cimarosa e in via Luca Giordano. In tutto in pieno giorno e senza che nessuno intervenisse per fermare un commercio illegale che, tra l’altro, danneggia fortemente i commercianti di fiori onesti che pagano onerosi balzelli e rispettano le leggi dello Stato “.

 “Vanificando così – aggiunge Capodanno – anche la valida iniziativa dell’Ascom Confcommercio, lanciata nei giorni scorsi: “Compra i fiori in un negozio”per sensibilizzare l’opinione pubblica e per combattere la grave piaga dell’abusivismo che sta ancor più acuendo la crisi nel settore, con la chiusura, in tutto il Paese, di molti esercizi commerciali anche storici “.

“Peraltro c’è il sospetto, sul quale è auspicabile che siano già in corso le opportune quanto necessarie indagini – sottolinea Capodanno -, che l’abusivismo commerciale nell’ambito del mercato dei fiori possa contribuire a finanziare indirettamente la delinquenza organizzata immettendo sul mercato prodotti provenienti da floriculture abusive che si troverebbero nelle mani della criminalità “.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa