Comuni

Napoli, Vomero. Capodanno:”Continua l’odissea delle “scale im…mobili”

A quelle già ferme di via Cimarosa si sono aggiunte anche quelle di via Morghen

 

Napoli, 30 Gennaio – “Oggi, tra le proteste dei numerosi utenti,  si sono fermate anche le scale mobili di via Morghen, andando ad aggiungersi a quelle, già ferme da un paio di settimane, poste in via Cimarosa “. A dare la notizia è ancora una volta Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da anni sta conducendo delle vere e proprie battaglie per comprendere i motivi per i quali le tre scale mobili del sistema intermodale di collegamento tra le funicolari e il metrò collinare al Vomero funzionano a singhiozzo.

“A bloccarsi con maggiore frequenza – sottolinea Capodanno -, sono le scale che si dipartono da via Morghen, creando non pochi disagi, costringendo le tante persone che devono raggiungere la parte alta del quartiere e la stazione superiore della funicolare di Montesanto, pure anziani e massaie con pesanti borse, a salire le non agevoli scale di piperno. Come se non bastasse pero, negli ultimi tempi, si sono aggiunti anche i frequenti fermi di un’altra rampa, quella posta in via Cimarosa, a fianco della stazione superiore della funicolare Centrale, anch’essa molto utilizzata pure dai turisti che, arrivati in piazza Fuga, vogliono raggiungere l’area di San Martino, per visitare i suoi monumenti e osservare il panorama della Città che si può ammirare dal piazzale “.

“Per giunta – puntualizza Capodanno – non è dato sapere da cosa sia determinato questo nuovo stop dal momento che sull’unico avviso, posto in questi giorni sui cancelli chiusi della rampa in via Cimarosa, si legge semplicemente: “Impianto temporaneamente fuori servizio”, cosa peraltro di tutta evidenza. Mentre non sono indicate le motivazioni della chiusura, vale a dire se si tratti di un guasto tecnico o di altra tipologia di problematiche”. 

Si aggiunga – prosegue Capodanno – che, proprio per mancanza d’informazioni al riguardo, nulla si sa anche sulla durata di quest’ennesimo disservizio. Aspetto che interessa molto di più alle migliaia di utenti che sono quotidianamente appiedati dal fermo degli impianti. Peraltro non si vedono operai al lavoro la qual cosa preoccupa non poco, perché fa supporre che il fermo potrebbe durare molto a lungo “.

Capodannonell’auspicare che l’azienda napoletana mobilità renda noti i motivi di quest’ennesimo disservizio e la sua durata, con la riattivazione in tempi rapidi delle scale mobili attualmente chiuse al pubblico,  chiede ancora una volta che venga fatta piena luce, attraverso le opportune indagini, da parte degli uffici competenti, sui motivi di questi continui fermi del sistema intermodale di collegamento tra il metrò collinare e le funicolari, costituito appunto dalle tre rampe di scale mobili, sistema inaugurato nell’ottobre del 2002. Eppure, paradossalmente, il loro funzionamento si è, sino ad oggi, contraddistinto più per i periodi, anche lunghi, durante i quali le scale in questione, seppure parzialmente, sono rimaste chiuse al pubblico, che per i periodi durante i quali hanno svolto regolare servizio, al punto che ironicamente sono state ribattezzate: “scale im…mobili”.



Scisciano Notizie crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, Scisciano Notizie correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online e Scisciano Notizie ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@sciscianonotizie.it

Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa