Comuni

Napoli, Vebo: 18 candeline per l’edizione 2019

Il salone della bomboniera, regalo e casa, in programma a Napoli dal 4 al 7 ottobre, punta con il nuovo e giovane presidente Marco Paulillo sull’innovazione ed i servizi

Napoli, 12 Aprile – Vebo, il salone internazionale della bomboniera, regalo e casa, diventa maggiorenne. L’esposizione del prossimo mese di ottobre, da venerdì 4 a lunedì 7,  segnerà la diciottesima edizione in programma alla Mostra d’Oltremare di Napoli. “In realtà avremmo due anni in più, perché iniziammo in  un albergo con dei meeting prima di approdare al quartiere fieristico di Napoli“.

L’affermazione di Luciano Paulillo, past president della fiera ed oggi Ad della società organizzatrice, lascia trasparire il lungo impegno e l’evoluzione che l’esposizione partenopea ha raggiunto nel tempo e soprattutto il peso specifico, per gli operatori di settore, che Vebo ha oggi nel segmento produttivo. Il neo presidente della fiera, Marco Paulillo, figlio d’arte e poco più che ventenne, ha oggi le redini del salone con intenzioni molto chiare e soprattuto innovative:

L’intenzione è sicuramente quella di proseguire nell’ambito di quanto realizzato sino ad oggi, ma allo stesso tempo rinnovare il concetto di fiera per la Be to Be. Non dobbiamo solo offrire spazi commerciali e gestire il Salone, ma offrire ai nostri clienti servizi per migliorare le rispettive attività aziendali, produttori o negozianti che siano. Dunque uno dei  miei primi passi è stata la creazione di un’ agenzia di comunicazione – prosegue Marco Paulillo –  per realizzare opportunità in favore degli operatori del settore offrendo loro creatività grafica,  gestione delle piattaforme social e realizzazione di siti per le loro strutture“.

Tornando alla 18.ma edizione del Vebo gli organizzatori hanno previsto una maniera particolare per celebrare l’evento, non solo per il numero degli anni, ma anche per il passaggio generazionale della conduzione. Una speciale Gallery celebrerà, all’interno dei padiglioni espositivi, le diciotto candeline da spegnere. Un revival di quanto accaduto negli anni passando dall’evoluzone del prodotto e del settore alla fedeltà delle aziende che hanno creduto nel progetto avviato quasi venti anni addietro e le figure carismatiche, tra operatori ed ospiti, che hanno frequentato e vissuto la fiera. Un happy hour, fissato nel giorno di apertura del Vebo 2019, consentirà di sollevare i calici per brindare all’appuntamento.

Intanto però la macchina organizzatrice di Vebo 2019 non conosce sosta ed ha lavorato, anche per questa edizione, per gantire iniziative in favore dei visitatori. In particolare per chi ama volare esiste uno sconto del 50% sul costo del biglietto, da confermare entro il 30 giugno e per max 2 persone per ogni azienda registrata e pre-accreditata, su tutti i voli italiani che giungono a Napoli. Anche per i viaggiatori in treno esiste uno sconto del 10% del costo biglietto, seguendo le stesse regole degli aerei, mentre chi raggiungerà Napoli dalle regioni limitrofe alla Campania avrà un buono carburante di 30 euro (sino ad esaurimento).

Sul territorio cittadino, grazie a convenzioni alberghiere particolari, gli operatori che interverranno al Vebo potranno godere di vantaggiosi accordi per pernottare ed i servizi trasporti per la fiera, da Aeroporto, porto e stazione sono gratuiti grazie alle navette Vebo.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print