Comuni

Napoli, tombini e caditoie coperti con il nastro isolante per evitare l’uscita delle blatte: diventano un tappo durante i temporali

Verdi: “Occorre liberarli al più presto, così come è necessario sturare le caditoie. Serve una task force dell’Abc che si occupi di risolvere i problema del deflusso delle acque meteoriche nelle fogne”

 

 

Napoli, 3 Ottobre – “Durante un sopralluogo che ho effettuato giovedì mattina al centro storico ho avuto modo di notare che alcune caditoie e determinati tombini erano coperti con del nastro isolante. Mi è stato detto che tale soluzione è stata adottata per evitare l’uscita delle blatte dal sottosuolo. Tale manomissione ha però aggravato le difficoltà nel deflusso nelle fogne delle acque meteoriche, contribuendo a provocare gli allagamenti e i pantani che si sono verificati anche in quelle aree durante gli ultimi forti temporali che si sono abbattuti su Napoli”.

Lo rendono noto il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalità Salvatore Iodice. “Il problema delle blatte va senz’altro risolto ma non è possibile farlo attraverso la copertura delle caditoie che, in molti casi, sono già otturate. Al contrario occorre pulirle tutte in modo da renderle nuovamente funzionali. A tal proposito abbiamo inviato una nota all’Abc chiedendo di creare una task force che si occupi di ripulire tutte le caditoie otturate che si trovano in città”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa