Comuni

Napoli, Secondary ticketing al Molo Beverello: i bagarini rivendono i biglietti degli aliscafi

Verdi: “Fenomeno delinquenziale che va stroncato, abbiamo presentato un esposto in Procura. C’è il rischio di danni consistenti al turismo”

 

Napoli, 24 Luglio – “Abbiamo presentato un esposto presso la Procura della Repubblica di Napoli in seguito alla pubblicazione dell’inchiesta de “Il Mattino” che ha raccontato come, presso il Molo Beverello, sia stato allestito un sistema di Secondary ticketing dei biglietti degli aliscafi, gestito da bagarini che rivendono ai turisti biglietti acquistati da residenti o da guide turistiche compiacenti. L’autorità giudiziaria e le forze dell’ordine verificheranno l’effettiva di tale presenza di tale fenomeno che va stroncato quanto prima”.

Lo rende noto il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Questa nuova abitudine delinquenziale rischia di arrecare danni consistenti al turismo. Qualora il bagarinaggio dei biglietti degli aliscafi dovesse consolidarsi ci sarebbe un rischio reale di gravi danni al comparto turistico. Molti turisti, infatti, rischierebbero di trovare i biglietti esauriti per le corse, ritrovandosi costretti a sottostare alle esose pretese dei bagarini. Una nuova forma criminale che non possiamo assolutamente assecondare”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print