Comuni

Napoli, Scooter dei rider sfrecciano nell’area pedonale di via Merliani rischiando di investire i bambini. Un commerciante: “Vanno anche a 50 km/h, quando li vedo sfiorare i bambini tremo”

Denuncia dei Verdi: “Pericolo attuale, abbiamo segnalato alla polizia municipale e al Comune”

 

Napoli, 27 Maggio – “Quando li vedo sfiorare i bambini tremo. Sono un pericolo imminente, specie durante le ore pasti. Si recano a tutta velocità a ritirare le consegne da Mc Donald, rischiando di investire i piccoli che giocano nell’area pedonale”.

Ciro Leone è un commerciante di via Merliani. Gestisce un bar e dal suo locale assiste, non senza timore, al passaggio degli scooter dei rider all’interno dell’isola pedonale. “A nome dei commercianti della zona, posso dire che siamo molto impauriti da questa situazione e temiamo che possa verificarsi un incidente. Più di una volta li ho visti sfrecciare anche a 50 km/h, sfiorando i bambini che giocano lungo la strada. Ho già edotto le forze dell’ordine del problema, occorrono delle soluzioni. Con delle mamme stiamo raccogliendo delle firme per chiedere che il varco d’ingresso su via Merliani, lato via Solimena, sia chiuso, impedendo così ai motorini di introdursi all’interno dell’isola pedonale”.

“I timori dei commercianti di via Merliani – affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che ha raccolto la segnalazione, e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini – sono fondati e attuali. Esiste effettivamente un pericolo imminente, causato dall’atteggiamento dei rider che, pur di non fare il giro, usano l’area pedonale come scorciatoia, rischiando di investire pedoni e bambini. Occorre una soluzione a questo problema, prima che sia troppo tardi. Abbiamo inviato una segnalazione alla polizia municipale, chiedendo di intensificare i controlli lungo la strada. Allo stesso tempo abbiamo edotto il Comune di Napoli del problema, chiedendo di studiare soluzioni che possano rendere il varco di via Merliani inaccessibile per gli scooter”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print