Sports

Napoli-Sassuolo 2-0: l’estro di Ounas e la mattonella di Insigne: riprende la rincorsa alla Juve

Napoli, 7 Ottobre –  – Contro il Sassuolo Ancelotti cambia ancora. Un vero record per il Napoli degli ultimi tempi: siamo alla decima formazione diversa, una vera e propria rivoluzione: in campo sei undicesimi nuovi di zecca rispetto all’ultimo fantastico Napoli che ha messo in ginocchio i vice campione d’Europa del Liverpool.

Di scena al San Paolo, l’ostica formazione dell’ex De Zerbi, distante in classifica appena due punti dagli azzurri, subito dunque una verifica importante dopo la straordinaria notte di Champions. Mister Ancelotti crede fermamente nei suoi uomini che lo ripagano con un’altra ottima prestazione, chiudendo la gara con il classico risultato di 2-0. L’estroso Ounas e una fantastica mattonella a giro del magnifico i marcatori della serata. Di sicuro una vittoria quella degli azzurri, molto importante per dare continuità ai risultati dopo i sei punti persi con Samp e Juventus.

LA CRONACA.  Pronti via e il Napoli dopo due minuti è già in vantaggio. Disimpegno sbagliato in fase difensiva del Sassuolo, arpiona la sfera Ounas, salta con un pallonetto il diretto avversario cannonata di sinistra che inchioda Consigli e fa esplodere il San Paolo: 1-0. Primo gol in serie A dell’estroso algerino. Il Napoli attacca con veemenza creando una serie innumerevole di pericoli alla retroguardia neroverde, tante sono le palle gol sprecare dagli azzurri nei primi venti minuti di gioco. Al 24’ ancora una ghiotta occasione per la compagine di Ancelotti. Recupera palla Vedi, delizioso assist per Zielinski che solo davanti a Consigli si fa ribattere la sfera in angolo. Al 34’ si sveglia il Sassuolo. Azione ben combinata che libera centralmente Djuricic, botta da 25’ metri dello slavo, Ospina in tuffo respinge con qualche difficoltà. Cala il sipario su un primo tempo dominato dai partenopei che sprecano almeno quattro nitide palle gol per aumentare il bottino.

Primi minuti della ripresa ed è ancora Ounas che sfiora la doppietta con un fendente di poco a lato su assist di Verdi. Al 57’ entra Insigne e confeziona una gran palla gol. Albiol allunga per il magnifico che penetra a velocità supersonica tra le maglie neroverdi e da circa 35’ metri scarica un destro sul quale Consigli in volo plastico devia in angolo. Al 63’ il Sassuolo sfiora il pareggio. Ottima ripartenza orchestrata da Berardi che confeziona un assist per Djuricic, gran sberla dalla distanza ma è prontissimo Ospina a deviare salvando gli azzurri. Il Sassuolo sente la difficoltà dei padroni di casa, in calo rispetto ai primi minuti della ripresa, e prende in mano il pallino del gioco. Le occasioni si susseguono, al 66’ è Berardi che al limite dell’area spara una sberla sulla quale ancora Ospina, in tuffo, si rifugia in calcio d’angolo. I partenopei sembrano in debito d’ossigeno ma al 71’ una perla di Insigne inchioda il risultato. Tutto parte dalla caparbietà di Hysaj che ruba palla e scende a sinistra, vede il magnifico e lo serve, parte all’improvviso la straordinaria mattonella a giro di Lorenzinho che toglie la ragnatela dall’incrocio dei pali: 2-0. Il San Paolo canta! Il Sassuolo non molla e al 76’ è ancora Berardi che con una sberla da sinistra impegna Ospina, bravo a deviare la sfera con il ginocchio. Nonostante il due a zero il Sassuolo non rinuncia a giocare e all’86’ è ancora un miracoloso intervento con i piedi di Ospina su sberla di Babacar a dire di no ai neroverdi. Sterili le ultime azioni degli uomini di De Zerbi, il Napoli batte il Sassuolo per due a zero e consolida la seconda posizione.

Napoli (4-4-2): Ospina, Hysaj, Koulibaly, Albiol, Malcuit, Rog, Diawara, Zielinski, Ounas, Metrens, Verdi. All. Ancelotti.

A disposizione: Karmezis, D’Andrea, Maksimovic, Allan, Fabian Ruiz, Hamsik, Insigne, Callejon, Milik.

Sassuolo (3-4-3): Consigli, Marion, Magnani, Ferrari, Lirola, Magnanelli, Locatelli Rogerio, Djuricic, Boateng, Boga.

A disposizione: Pegolo, Turati, Menos, Semicola, Dell’Orco, Adjapong, Sensi, Berardi. Bourabia. Di Francesco.

Arbitro: Di Bello di Brindisi. Assistenti. Meli – Cecconi. IV Uomo: Giua. Var: Mariani. A. Var: Fiorito.

Reti: 2’ Ounas. 71’ Insigne.

Sostituzioni: Al 46’esce Boga entra Berardi. Al 47’ esce Locatelli ed entra Bourabia. Al 50’ esce Ounas ed entra Insigne. Al 55’ esce Diawara ed entra Allan. Al 68’ esce Boateng ed entra Babacar. Al 69’ esce Verdi ed entra Callejon.

Note: Spettatori 30mila. Al 37’ ammonito Locatelli. Al 41’ ammonito Diawara. All’81’ Koulibaly. All’86’ espulso Rogerio. All’89’ ammonito Consigli.

image_pdfimage_print