Comuni

Napoli, residenti di Sant’Erasmo senza ufficio postale da due anni, anziani costretti a raggiungere altri quartieri per ritirare la pensione

Verdi: “Comprensorio popoloso, abbiamo contattato Poste Italiane per chiedere di attivare un nuovo ufficio”

 

Napoli, 17 Aprile – “Diversi residenti dell’area di via delle Brecce a Sant’Erasmo e via Gianturco ci hanno segnalato i disagi che sono costretti a subire da oramai due anni, in seguito alla chiusura dell’ufficio postale di zona, avvenuta nel 2017. L’ufficio serviva il quadrilatero di via Brin, via Ponte della Maddalena, via Gianturco e via Ferraris. Un’area vasta e popolosa che, di punto in bianco, è stata privata del presidio”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla IV Municipalit Anna D’Ambrosio. “In seguito alla chiusura dell’ufficio i residenti sono costretti – proseguono Borrelli e D’Ambrosio – a recarsi presso l’ufficio postale di San Giovanni o presso l’ufficio nei pressi dell’ospedale Loreto Mare. A farne le spese sono soprattutto le persone anziane che, nella stragrande maggioranza dei casi, sono costrette a ricorrere al buon cuore dei figli per recarsi presso gli altri uffici. Per risolvere tale criticità abbiamo contattato Poste Italiane per rappresentare loro il problema e chiedere l’attivazione di un nuovo ufficio postale all’interno del comprensorio di via Brecce a Sant’Erasmo, in prossimità della sede della struttura chiusa nel 2017”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print