Politica

Napoli, politiche per la casa e disagio abitativo: svolto presso la sede PD un incontro con le organizzazioni sindacali

Napoli, 26 Luglio – Nei giorni scorsi, presso la sede del PD metropolitano di Napoli, si è tenuto l’ incontro con le organizzazioni sindacali promosso dal segretario Venanzio Carpentieri e dal gruppo consiliare PD al Comune, per discutere di politiche abitative e delle inadempienze dell’Ente su questi temi.

L’ incontro, che segue il presidio promosso dalle organizzazioni sindacali presso palazzo San Giacomo, si è svolto a pochi giorni dal consiglio comunale, richiesto dal gruppo consiliare del PD, in cui verranno trattati proprio i temi delle politiche abitative.

Erano presenti con il segretario metropolitano del PD Napoli Venanzio Carpentieri i rappresentanti delle organizzazioni sindacali inquilini e la deputataValeria Valente.

 

Al centro della discussione, le numerose criticità causate dai ritardi e dalle inadempienze dell’ amministrazione comunale partenopea.
In particolare, è stato evidenziato come il bando di assegnazione per gli alloggi pubblicato nel Febbraio 2011, che ha registrato la partecipazione di circa 16.000 nuclei familiari, allo stato risulti sospeso, in assenza di atti di revoca o di aggiornamento dello stesso da parte dell’ amministrazione comunale.
Risulterebbero, inoltre, ancora in itinere i bandi per la concessione dei contributi integrativi alla locazione, relativi agli anni 2014 – 2015, a cui hanno partecipato circa 6.000 nuclei familiari; la Regione Campania, allo stato, non può erogare al Comune e alle famiglie oltre 3.500.000 di euro di risorse a loro destinate; al bando per la morosità incolpevole, malgrado la dotazione di oltre 1.000.000 di euro, non ha fatto seguito l’erogazione di alcun finanziamento ed il bando per gli occupanti delle vele procede ancora a rilento a causa della disorganizzazione degli uffici competenti.

E’ stato sottolineato come su tutti questi temi vi sia solo un atteggiamento declamatorio e propagandistico dell’ amministrazione De Magistris che va ad aggiungersi alla intollerabile assenza di interventi ed iniziative per il recupero del Rione De Gasperi ed alle contraddizioni e criticità che riguardano il piano di abbattimento delle vele. Per non parlare, poi, dei ritardi del piano di vendita degli alloggi ERP e delle inefficaci politiche per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili.

 

Sulla base delle osservazioni formulate e grazie ai contributi ed alle informazioni forniti dalle organizzazioni sindacali, il PD sta redigendo un documento che sarà alla base della discussione del prossimo consiglio comunale.

Il partito democratico di Napoli, inoltre, ha già avviato, in sinergia con il gruppo regionale e quello parlamentare, attività che mirano ad incidere positivamente sul tema del diritto alla dignità dell’abitare, tra i filoni portanti della sua iniziativa politica ed istituzionale.

 

        

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print