Comuni

Napoli, Noemi è tornata a casa: dimessa dall’ospedale la bambina colpita durante la sparatoria in piazza Nazionale

Verdi: “Splendida notizia, tutta la città la attendeva. Complimenti allo staff del Santobono, hanno gestito in maniera mirabile un caso del tutto inusuale per un ospedale pediatrico. Adesso non lasciamo sola la famiglia”

 

 

Napoli, 11 Giugno – “Siamo felicissima per la notizia della dimissione di Noemi dall’ospedale Santobono dove era in cura dallo scorso 3 maggio, quando fu colpita nella sparatoria in piazza Nazionale. Tutta la città attendeva con impazienza questo momento, che alla fine è arrivato. Ora Noemi potrà finalmente riprendere la sua vita e, a poco a poco, ritrovare la normalità che si addice ad una bambina di soli tre anni”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Ci congratuliamo – prosegue Borrelli – con lo staff dell’ospedale Santobono per il grande lavoro fatto per salvare la piccola Noemi. Medici e personale hanno gestito in maniera mirabile un caso del tutto inusuale per un ospedale pediatrico. Hanno dovuto curare una bambina colpita in una sparatoria, un caso che si verifica solamente nelle zone di guerra. E’ servita tutta la professionalità e l’abilità di medici e infermieri per curare al meglio la bambina che ora potrà mettersi alle spalle quell’assurdo pomeriggio dello scorso maggio. Una volta tanto, dinanzi alle numerose polemiche che caratterizzano la sanità in Campania, è giusto riconoscere il grande lavoro fatto per la risoluzione di un caso che non era per nulla facile. Adesso però non lasciamo sola la famiglia”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print