Comuni

Napoli, nelle more della definizione del concorso per infermieri: il Cardarelli proroga le forniture di interinali

Borrelli (Verdi): “Le lungaggini del concorso alla fine hanno favorito i soliti noti. L’indirizzo della Regione Campania sugli interinali sembra essere carta straccia. Ho chiesto al presidente De Luca di intervenire”

 

 

 

Napoli, 15 Novembre – “La necessità di prorogare la fornitura di infermieri interinali all’ospedale Cardarelli mi lascia fortemente contrariato. Le lungaggini del concorso, con tempi biblici per la pubblicazione della graduatoria, hanno finito per favorire i soliti noti. L’Azienda ospedaliera sta attivando le procedure per la proroga del contratto di fornitura di 76 infermieri interinali, al costo di circa un milione di euro. Alla base della deliberazione, ovviamente, la garanzia dei livelli minimi di assistenza e l’urgenza di disporre di personale utile a tenere in funzione i reparti. Il problema è che i tempi del concorso per infermieri sono risultati eccessivamente lunghi, fino a rendere necessaria la proroga della fornitura. Un vero e proprio favore a chi si trova a lavorare nelle strutture sanitarie regionali senza aver vinto alcun concorso. È giunto il momento, dunque, di accelerare le procedure di reclutamento dei vincitori per evitare ulteriori proroghe”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli. “A quanto pare l’indirizzo della Regione Campania sulla riduzione delle forniture di interinali sembra essere carta straccia dalle dirigenze delle aziende ospedaliere. Non possiamo che ritenere disatteso il famoso decreto n. 34 in cui è previsto il divieto, a partire dal 31 dicembre 2018, di acquistare forniture di lavoratori interinali e il graduale disimpegno, alla scadenza, dai contratti già in essere. Ho chiesto al Presidente della Regione Vincenzo De Luca di intervenire urgentemente, sia alla luce delle tante circolari emanate dalla Regione sia della recente mozione approvata all’unanimità in Consiglio regionale”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa