�
Sports

Napoli-Juventus 1-1, Hamsik risponde a Khedira: finisce in parità il primo big match

Napoli, 2 Aprile – La prima sfida al San Paolo fra Napoli e Juventus finisce in perfetta parità:   1-1. I bianconeri passano in vantaggio con Khedira, agevolato non poco dalla solita leggerezza della difesa azzurra. Il pareggio dei partenopei è opera di Marek Hamsik che con il gol di oggi mette nel mirino il grande Diego Maradona, adesso ad appena quattro lunghezze. Maurizio Sarri, insignito della Panchina d’oro, prepara il match con la solita filosofia che individua nel gioco l’unico mezzo per raggiungere il risultato pieno.

Dopo lo sbandamento iniziale del gol subito, i partenopei salgono in cattedra e con un pressing insistente e il solito perfetto giro palla, per quasi tutto l’arco della gara, costringono i campioni d’Italia a giocare una gara prudente e ordinata in fase difensiva, sempre in apprensione per i continui e a tratti veementi attacchi azzurri.

 

LA CRONACA. Passano appena sette minuti di gioco e la Juventus è in vantaggio. Khedira punta l’area azzurra, scambia con Pjanic che gli restituisce immediatamente la palla e solo davanti a Rafael, con la difesa azzurra imbambolata, scarica in rete il potente destro: 0-1. Sul San Paolo cala il gelo.

Il Napoli risente il contraccolpo psicologico del gol subito, attacca ma senza convinzione, frenato da una Juve sorniona, abile a difendersi con ordine che addormenta la gara con grande esperienza.

Al 30’ di gioco occasionissima Napoli. Gran numero di Hysaj sulla destra, salta Mandzukic, in ripiegamento difensivo, e mette al centro area una palla d’oro per Insigne. Botta al fulmicotone del magnifico che ribatte la schiena di Chiellini, riprende Hamsik solo al centro dell’area bianconera, ma la sua sberla è da dimenticare. Gli azzurri attaccano, al 33’ è Mertens che spreca un’altra palla gol. Dopo aver saltato in slalom due bianconeri, non da forza al suo tiro che finisce comodamente nelle braccia di Buffon. Il Napoli sente l’odore del sangue e carica a testa bassa spinto dal tifo infernale del San Paolo. La Juve rallenta e soffre la fortissima pressione azzurra, ma si difende con grande ordine. Ancora Napoli al 39’ di gioco. Un indiavolato Insigne prende palla sulla trequarti, brucia in slalom diverse maglie bianconere, entra in area e la sua diabolica frustata a giro, sfiora il palo alla sinistra di Buffon. Nulla accade nell’unico minuto di recupero concesso da Orsato di Schio.

 

Inizia subito forte il Napoli nella ripresa. Ripartenza azzurra, Callejon taglia per Insigne. Il magnifico si destreggia in area bianconera, danza con grande agilità ubriacando la difesa della Juve. Si allarga, trova uno spiraglio e spara un laser a giro che ancora una volta non trova l’angolo per un soffio.

Siamo al 59’ il Napoli finalmente pareggia. Mertens chiude il triangolo con Hamsik al limite dell’area juventina. Il capitano controlla alla perfezione e fa esplodere una staffilata a giro che toglie la ragnatela nel set della porta difesa da Buffon: 1-1. Il San San Paolo ruggisce. Napoli scatenato, al 64’ di gioco sfiora il vantaggio.  Retropassaggio azzardato di Chiellini per Buffon sul quale si catapulta inferocito Mertens che raggiunge la sfera un attimo prima dell’uscita sul fondo e la fa sbattere sul palo con un gran tocco. Nei minuti finali i partenopei vanno in pressing alla ricerca dello spiraglio vincente, ma il big match del San Paolo fra Napoli e Juventus termina in perfetta parità.

Al termine della gara un soddisfatto capitan Hamsik ai microfoni di Premium Sport: ”Abbiamo fatto una grande partita. Vedere la Juventus difendersi così è per noi un motivo di orgoglio. Certamente meritavamo qualcosa in più. Higuain? Non so quale sono state le sue sensazioni alla luce della prima partita a Napoli, chiedete a lui. Sono a quattro gol da Maradona e ovviamente farà di tutto per superarlo”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa