Comunicati

Napoli, IV Mulicipalità. DemA:”Perdura immobilismo amministrativo”

Napoli, 24 Novembre – Il gruppo  demA della IV Municipalità denuncia la situazione di immobilismo amministrativo che si protrae ormai da varie settimane.

Ritiene che la situazione politico-amministrativa vada discussa in modo trasparente nelle sedi istituzionali rappresentative dei cittadini, per questo motivo il gruppo demA ha chiesto da tempo al  Presidente Perrella una convocazione urgente del Consiglio di Municipalità. Ad oggi nessuna risposta è giunta alla legittima richiesta del gruppo, che ha sollecitato anche direttamente visti i tanti problemi ancora da affrontare.

Al gruppo demA è stata posta l’esigenza di ampliare la maggioranza per garantire un migliore funzionamento del Consiglio.

Per demA non vi è alcun problema ad affrontare questo tema, ampliando l’attuale maggioranza agli eletti nelle liste del Partito Democratico.

Giunge invece proposta di allargamento della maggioranza a forze politiche bocciate dal risultato elettorale del giugno 2016  che andrebbe a sovvertire la volontà popolare espressa attraverso il voto.

Per tale motivo il gruppo demA respinge ogni tentativo trasformistico che, nascendo da inaccettabili dinamiche politiche interne del tutto autoreferenziali, rischia di avere pesanti conseguenze sui bisogni dei cittadini di un territorio a cui il gruppo sta tentando di dare risposte concrete.

In conclusione, quindi, ribadiamo con determinazione la richiesta di  convocazione urgente di un consiglio municipale al fine di affrontare in modo trasparente e davanti ai cittadini la situazione di stallo politico che blocca l’azione amministrativa al fine di superarla nella chiarezza.

 

Firmatari

Cons. Enrico Huber

Cons. Carmine Meloro

Cons. Paola Pastorino

Cons. Simona Riso

Cons. Carmine Stabile

Ass. Stefano Maria Capocelli

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa