Comunicati

Napoli, Inaugurazione nuovo TENDER japanese restaurant

Napoli, 15 Maggio – Appassionati di sushi, modaioli, influencer, gente della notte, habitué di mete cult di Napoli… c’è una notizia per voi: mercoledì 17 maggio si celebra la riapertura del Tender, il japanese restaurant più cool della città chiamando a raccolta i suoi fedelissimi followers che per tutto questo lungo tempo e per troppi pranzi e troppe cene ne hanno sentito la mancanza! Tender riapre i battenti e lo fa in grande stile raccogliendo una sfida, abbandonare la via del sushi che porta l’impronta di Ignacio ito executive chef, via Cappella Vecchia nel cuore di Chiaja, e sdoganare la sua somma cultura orientale a colpi di hashi (le bacchette giapponesi) al Vomero.

Sarà via Luca Giordano 19 A/B a prendere il passaporto giapponese con l’apertura del quarto locale dopo Jap One, Kiss Kiss Bang Bang e Taco-One di Roberto Goretti il quale firma con successo un altro progetto ambizioso.  Il Tender cambia indirizzo e torna in una nuova veste portando con sé tante novità ma lascia però invariata la qualità delle sue eccezionali proposte e il suo iconico logo. Un codice a barre che sta per essere passato sotto al sensore dello stile, design, ricercatezza declinati in sushi, sashimi, tempura, teryaki. Il locale mantiene lo stesso stile minimal di “famiglia” con bancone per take away e tavolini a cui accomodarsi per esperienze culinarie esotiche; il volto cordiale e sorridente di Tender avrà i tratti di Roberta d’Amore, preziosa responsabile del locale.

In cucina una grande conferma, il “guru” sushi chef Flavio Fujita. A creare l’atmosfera ci pensano poi il legno e le piante che descrivono uno spazio che non aspetta altro di accogliere tutti i suoi ospiti con la musica diffusa dalla consolle del dj Alex Romeo. Tante sorprese top secret e omaggi customizzati dal brand di bijoux Paviè da scoprire mercoledì 17 maggio per il grand opening del primo e unico Tender… made in Vomero!

 

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa