Comuni

Napoli, Il Vomero afflitto da “inquinamento pubblicitario“. Capodanno:”L’ultima trovata: gli impianti pubblicitari luminosi”

Napoli, 18 Ottobre – “Basta! Non ne possiamo più, siamo invasi dalla pubblicità – tuona Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione Vomero -. Dopo i totem di plastica, i maxitabelloni e le maxipaline adesso ci propinano anche la pubblicità con impianti pubblicitari luminosi, come quello installato sull’isola pedonale  di piazza degli Artisti, uno dei tanti installati di recente, acceso giorno e notte con un notevole abbacinamento sia dei passanti che degli automobilisti in transito. La pubblicità stradale al Vomero ha oramai raggiunto valori inaccettabili. I vomeresi sono praticamente bombardati da immagini pubblicitarie “.

“Dopo l’inquinamento atmosferico, determinato dal traffico veicolare, negli ultimi tempi il Vomero è afflitto anche da “ inquinamento pubblicitario “ – continua Capodanno -. E’ una malattia che sta infestando rapidamente ogni angolo di strada. L’inquinamento pubblicitario in effetti è particolarmente subdolo perché, come una patologia che man mano si diffonde, crea una forma di desensibilizzazione nelle persone. In questo modo si perde anche la facoltà di indignarsi e progressivamente si viene spinti a pensare che sia “normale così”. Alla fine non ci si fa neppure più caso “.

“Occorre che l’amministrazione comunale intervenga su questo stato di cose, ponendo un limite al potentato economico-mediatico legato alla pubblicità – afferma Capodanno -.  Bisogna mettere in campo azioni tese a far comprendere i meccanismi della pubblicità e a promuovere leggi per proteggere la cittadinanza dall’inquinamento pubblicitario “.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa