Politica

Napoli, Il ministero della Salute esclude il Pascale dai finanziamenti per lo sviluppo dell’immunoterapia sperimentale

Borrelli: “Gravissimo escludere un centro di eccellenza riconosciuto dallo stesso ministero”

 

Napoli, 15 Marzo – “Troviamo molto grave che il Pascale sia stato escluso dai 5 milioni di euro di finanziamenti, destinati agli istituti di ricerca italiani per lo sviluppo dell’Immunoterapia sperimentale delle CAR-T. Stiamo parlando di un centro di eccellenza riconosciuto dallo stesso ministero, tra i più apprezzati in Italia nella cura dei tumori”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli. “Invitiamo il ministro Grillo, qualora si sia trattato di un errore, di azionare ogni forma di rimedio per includere il Pascale tra i centri che percepiranno i fondi. Escludere un istituto di tale caratura dalla ricerca è inaccettabile”. Sulla stessa lunghezza d’onda il segretario del Mic Giovanni Petrillo: “Il Pascale è ritenuto un’eccellenza, abbiamo appreso con stupore la decisione del ministero. Tra l’altro non più tardi di pochi giorni fa la struttura è stata accreditata di 6 nuovi progetti di ricerca. Prima dell’ultimo decreto l’istituto era sempre stato incluso nella ripartizione delle risorse per la ricerca, ci appare inconcepibile che sia rimasto fuori dai fondi per lo sviluppo dell’immunoterapia sperimentale”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print