Comuni

Napoli, gruppetto di ragazzini sfreccia in motorino sui marciapiedi di via Duomo: poi la caduta dal mezzo

Borrelli e Simioli: “Migliaia di minori abbandonati a loro stessi, senza alcun tipo di educazione da parte dei genitori”

 

Napoli, 4 Luglio – “Siamo rimasti fortemente basiti dinanzi al post apparso sulla pagina “Miglioriamo Via Duomo” che mostra uno scooter a terra sul marciapiedi, contornato da alcuni ragazzini. Il post riporta che il gruppetto era intento a sfrecciare a bordo del mezzo sul marciapiedi, prima di una brusca caduta che ha spaventato l’intero quartiere. Purtroppo non si tratta di un episodio isolato. Anzi. La devianza giovanile rappresenta uno dei problemi più seri della nostra città. Un problema che non ha distinzione di genere o di quartiere. Scene del genere avvengono in ogni strada della città”.

La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli. “E’ inutile nascondersi dietro un dito – aggiungono Borrelli e Simioli – a Napoli ci sono migliaia di minori che sono abbandonati a loro stessi. Sfrecciano in scooter senza casco, compiono atti teppistici e rischiano di far male prima di tutto a loro stessi. Crescono senza alcun tipo di educazione e indirizzo da parte dei genitori e sono destinati a diventare gli incivili del domani. Occorre che le istituzioni facciano fronte comune nel combattere questo fenomeno adottando ogni misura che possa essere utile a indirizzare e rendere cittadini le migliaia di ragazzi che vivono alla giornata”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print