Politica

Napoli, Governale (direttore Dia): “Errore banalizzare stese”

Verdi: “Affermazione sacrosanta, la sottovalutazione del fenomeno è un grave sbaglio. Lunedì incontro del comitato anticamorra dei commercianti di piazza Trieste e Trento”

 

Napoli, 22 Marzo – “Riteniamo sacrosanta l’affermazione di Governale. Banalizzare le stese è un errore così come lo è sottovalutare l’ondata criminale che sta investendo Napoli e provincia negli ultimi mesi”. Lo ha affermato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Prendere sottogamba le bombe, l’ondata di estorsioni, furti e rapine che sta interessando la città non aiuterà a risolvere il problema, anzi lo aggraverà. Oggi più che mai è necessaria una presa di coscienza circa la gravità dei fenomeni delinquenziali che stanno investendo il capoluogo e i centri della provincia. Lo Stato deve fare di più nell’attività di contrasto. Aspettiamo con ansia che il ministro dell’Interno Salvini invii i rinforzi che ha promesso. Sono necessari per permettere alle forze dell’ordine di arginare la camorra e le altre forme di delinquenza”.

“Il segnale positivo è che il tessuto imprenditoriale si sta muovendo per fare blocco e contrastare l’ondata criminale. Lunedì presso il Caffè Monidee si terrà la prima riunione del comitato contro la criminalità formato dai commercianti della piazza Trieste e Trento. Sarà il bar di Genny Pelliccia e Antonio Visconti, i due imprenditori che hanno visto i proiettili infrangersi contro gli allestimenti esterni del loro locale, ad ospitare la riunione, a cui prenderanno parte anche Gino Sorbillo e i proprietari del Gambrinus, Michele Sergio e Massimiliano Rosati”, conclude Borrelli.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@sciscianonotizie.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

image_pdfimage_print